direttore Paolo Di Maira

ADAPT LAB/Due i titoli da Industry Books

Sono stati selezionati gli 8 romanzi italiani ( 4 di genere thriller e 4 di genere vario) e gli sceneggiatori (provenienti da tutta Europa) che provvederanno a trasformarli in sceneggiatura, all’interno di Adapt Lab, il nuovo laboratorio di adattamento, creato dal Torino Fim Lab, e  ideato da Savina Neirotti e Francesco Signor .

Due degli otto titoli sono stati presentati nella scorsa edizione di “Industry Books”: “Re di Bastoni in Piedi”, di Francesca Battistella (Scritture&Scritture) e “Scusate la Polvere” di Elvira Seminara (Nottetempo). La selezione di quest’anno di Industry Books, infatti, era stata realizzata in collaborazione con l’Internatinal Book Forum del Salone del Libro di Torino, e affidata nello specifico agli story editors  Stefano Trinchero e Isabel Fauvel, che in parallelo procedevano all’individuazione dei romanzi per Adapt Lab.

Gli altri titoli prescelti sono “Il Pontile sul Lago” di Marco Polillo (Rizzoli Editore – Rosaria Carpinelli Consulenze Editoriali), “L’Ombra del Commissario Sensi” di Susanna Raule (Salani Editore), “La legge di Fonzi” di Omar di Monopoli (Isbn Edizioni), “L’Amore Imperfetto” di Irene Di Cacciamo (Nutrimenti), “La Battaglia delle Canaglie” di Enrico Remmert  (Marsilio Editori), “Palermo Solo” di Philippe Fusaro (La Fosse aux Ours).

Mentre Adapt Lab è ai blocchi di partenza, gli altri laboratori di Torino Film Lab continuano a dare i suoi frutti: dopo la sua partecipazione in concorso alla Berlinale, “Postcards from the Zoo” di Edwin, avrà la sua premiere nordamericana al Tribeca Film Festival, mentre sei dei progetti targati TFL sono stati selezionati per Cinéfondation Atelier alla prossima edizione del Festival di Cannes

Articoli collegati

- Sponsor -

FESTIVAL - MARKET

- sponsor -

INDUSTRY

- sponsor -

LOCATION