direttore Paolo Di Maira

spot_img

BEASTS OF PREY selezionato a Frontieres Co-Production Market

Il progetto di lungometraggio Beasts Of Prey (titolo italiano Ferine), opera prima di Andrea Corsini prodotta da EDI Effetti Digitali Italiani, è stato selezionato per partecipare alla 14esima edizione del Frontieres Co-Production Market che si svolgerà dal 21 al 24 luglio a Montreal in concomitanza con il Fantasia Film Festival, due degli eventi internazionali di punta per la produzione di cinema di genere di qualità. 

L’annuncio è stato dato in chiusura di Frontieres @ Cannes, l’evento organizzato in collaborazione con il Marché du Film di Cannes (leggi qui)

«Lo scopo di Frontieres è di seguire e accompagnare nello sviluppo, fino alla realizzazione e al lancio i progetti di genere più interessanti provenienti da tutto il mondo», così Dice Annick Mahnert, direttrice di Frontieres.

Tra i progetti selezionati in passato da Frontieres è necessario ricordare “Raw” il primo film della Palma d’Oro Julia Ducournau e alcuni capisaldi del nuovo cinema di genere lanciati dal Sundance Film Festival e dalle sezioni collaterali di Cannes e dal Sitges Film Festival come Hatching, Lamb, Sea Fever e Vivarium.

“Beasts Of Prey” infatti era già stato selezionato nel 2021 sia allo European Genre Forum, sia per partecipare alla sezione Proof of Concept di Frontieres @ Cannes,

EDI ha iniziato a lavorare al progetto producendo prima l’omonimo cortometraggio Ferine dello stesso Andrea Corsini, punto di partenza del lungometraggio, che è stato in concorso alla Settimana Internazionale della Critica di Venezia nel 2019, e ha vinto 15 premi in oltre 40 festival internazionali.

Il film, che si girerà nella primavera 2023, è un dramma psicologico con elementi horror, una storia sui confini della natura umana, la protagonista è una collezionista di arte contemporanea che, a seguito di un evento traumatico, sviluppa un comportamento animale che la rende pericolosa e stravolge la sua esistenza.

EDI ha già siglato un accordo di coproduzione con la società danese Paloma Pictures di Per Damgaard, presente a Cannes come coproduttore del film in concorso Triangle Of Sadness di Ruben Ostlund, ed è in trattativa con una importante società di vendite estere.

A livello nazionale il MiC ha riconosciuto la qualità artistica del progetto “Beasts Of Prey” attribuendo il finanziamento Selettivo allo Sviluppo. 

Articoli collegati

- Sponsor - spot_img

FESTIVAL - MARKET

- sponsor -spot_img

INDUSTRY

LOCATION

Newsletter