VENEZIA 75./Presentato nuovo Fondo per l’Industrializzazione

Presentato oggi all’Italian Pavillion della Mostra del Cinema di Venezia un Fondo per l’internazionalizzazione di 4.200.000€ all’anno, gestito da Istituto Luce e frutto del lavoro congiunto fra istituzioni (Istituto Luce, Italian Film Commission, MiBAC, MISE, Ministero degli Affari Esteri, ICE) e associazioni di categoria. Aumenta considerevolmente l’investimento per incentivare l’attività delle imprese audiovisive italiane all’estero. Nello specifico, verranno emanati: in fondo di supporto ai distributori di cinema, che aiuti la circuitazione dei film italiani all’estero, un fondo dedicato ai produttori che partecipano a certi festival e mercati (e’ prevista anche una sezione per i produttori televisivi e di documentari), e un fondo per gli esportatori  di opere italiane nel mondo.

“Parte del fondo sarà dedicata poi alle ci-produzioni minoritarie, e dovrebbe ammontare a qualche milione”, ha annunciato Il DG Cinema Nicola Borrelli, che ha presentato il Fondo assieme al rappresentante Ice per le associazioni audiovisive Roberto Stabile, e all’AD di Istituto Luce Roberto Cicutto.

“Oggi abbiamo un unico modo di agire, che comprende la capacità di spesa delle film Commission, e cui va anche aggiunto il finanziamento che il MISE da’ al MIA e che fa del mercato di Roma un altro anello di questa attività.” Ha commentato Cicutto. Bruno Zambardino, consulente del MiBAC, ha poi ricordato lo strumento di comunicazione e promozione del sistema audiovisivo italiano all’estero, il portale Italy For Movies, creato assieme a Italian Film Commission e DG Turismo, e sempre gestito da Istituto Luce.

Nella sezione: News