VALLE D’AOSTA/Fra Documentari e Cineturismo

Paola Piacenza, girerà in Valle D’Aosta “Il Fronte Interno”, docu- mentario di e con Domenico Quirico, prodotto da Luca Guadagnino. E sul fronte documentari c’è grande fermento fra gli autori locali: mentre la regista valdostana Eloise Barbieri ha concluso “Ani, le monache di Yaqen gar”, interamente girato in Tibet, e Gian Luca Rossi ha terminato il suo “Se ho vinto se ho perso” sul gruppo punk Kina, sono in lavorazione i documentari sostenuti dal Bando Doc Film Fund, “L’ultima Sigaretta” di Alessandro Stevanon,“Marc Augé – Un Abécédaire” di Luca Bich, “Ferro” di Alessio Zemoz, “Le Filmeur” di Daniele Mantione.

Molti anche i progetti in sviluppo grazie all’omonimo Bando di Film Commission VdA 2018: i documentari “Noir Espoir” di Gian Luca Rossi e Luca Bich, prodotto da Moebius Film /Korova; “L’Archivio del Presente” di Eleonora Mastropietro, pro- dotto da La Fournaise, “The Doorkeeper” di Alessandro Stevanon (Redibis);” Sotto lo stesso cielo” di Leandro Picarella (Qoomoon); “Big North” (Samarcanda); “L’uomo che guardò l’Europa dal tetto” di Maurizio Pellegrini e Arianna Colliard (Video Astolfo Sulla Luna); “Santa” di Francesco Mattuzzi (L’Eubage); “Il Ministro degli Esteri” (Colibrì Film Sr.), e il thriller horror “Hunters”, prodotto da Cinefonie.

Sono in corso ad Aosta le riprese della terza stagione della celebre serie tv “Rocco Schiavone”, diretta da Simone Spada, che sarà composta da quattro puntate, le prime due tratte da racconti e le seconde due dal romanzo “Fate il vostro gioco” di Antonio Manzini. Ai luoghi canonici del centro della città si aggiungono nuove locations: Cogne, Oyace, Courmayeur, e nuovi spazi cittadini come l’Area Megalitica.

“Rocco Schiavone è una straordinaria occasione di promozione per i monumenti di Aosta, che è la seconda città dopo Roma per numero di monumenti d’epoca romana” ha dichiarato Alessandra Miletto, responsabile di Valle D’Aosta Film Commission.

Altra ghiotta occasione di promozione turistica è stata la serie “Blood and Treasure”, diretta da Marc Webb (The Amazing Spider-man 1 e 2), scritta da Matt Federman e Stephen Scaia, che uscirà nell’estate 2019 su CBS. La vicenda, incentrata sulla caccia a un terrorista senza scrupoli che si sovrappone a una caccia a un grande tesoro, è stata girata lo scorso novembre a Grassoney e Castel Savoia, trasformato in un castello utilizzato dalle truppe tedesche durante la seconda guerra mondiale.
Castel Savoia è ormai una location tra le più note della regione e tra le più richieste, “la frequenza con cui compare sugli schermi cinematografici e televisivi ha fatto incrementare esponenzialmente il numero di visitatori del castello, a dimostrazione del valore che l’audiovisivo rive- ste nella promozione delle location territoriali. – ha affermato Miletto. –

Analogamente, il Forte di Bard è riconosciuto dai più giovani come il palazzo di Ultron di “Avengers Age of Ultron”, e ormai la sagoma del Teatro Romano è nota agli spettatori televisivi per essere il monumento che domina la vista dalla casa di Rocco Schiavone. Si stanno sviluppando percorsi turistici guidati alla ricerca delle location dei film più famosi.

Nella sezione: Luoghi&Locations