VALLE D’AOSTA/Aida al Lido

Dopo un passaggio in agosto al Cervino CineMountain International Film Festival, sarà proiettato alla Mostra del Cinema di Venezia, negli spazi della Regione Veneto, “Aida”, cortometraggio di Mattia Temponi, che tratteggia un affresco collettivo dell’Italia del 2 giugno 1946, a partire dalla vicenda intima e popolare di Aida. Il film è prodotto da Mattia Puleo e Cristina Magoga per Cinefonie, Offi-Cine Veneto e Ouvert, con il contributo di Compagnia di San Paolo, Fondazione Istituto Pie- montese Antonio Gramsci, Film Commission Torino Piemonte e Film Commission Vallée d’Aoste.
Altro cortometraggio interamente girato in Valle d’Aosta con il sostegno della film commission e presentato nella sezione “Pardi di domani” del Festival di Locarno, (dove era in lizza per la nomination di Locarno agli European Film Awards 2018) è “Les Iles de Brissogne”, diretto da Juliette Riccaboni, con Daphne Scoccia e Alessio Gallo, e prodotto da Alva Film di Britta Rindelaub.

Dall’11 giugno al 7 luglio la Val D’Aosta ha ospitato le riprese del film tv per la Rai “L’amore il sole e le altre stelle”, che racconta di Primo e Michela, due amici che decidono di fare l’amore per la prima volta per attirare l’attenzione dei propri genitori, che li trattano ancora come dei bambini.
Fra i protagonisti, Vanessa Incontrada, Ricky Memphis, Marco Bonini e Chiara Ricci. Nei panni dei figli ci sono invece Edoardo Pagliai ed Elisa Visari. La regia è di Fabrizio Costa e i produttori sono Maria Grazia e Giuseppe Saccà per Pepito Produzioni in collaborazione con Rai Fiction.
Il film è realizzato con il sostegno della Fondazione Film Commission Vallée d’Aoste in collaborazione con la Regione Autonoma Valle d’Aosta e con il patrocinio e la collaborazione tecnica del Comune di Aosta. Le riprese hanno interessato Aosta, Fénis, nel comune di Valtournenche, che ha concesso il patrocinio all’iniziativa, e l’Osservatorio Astronomico della Valle d’Aosta.

Uscirà in autunno la seconda serie di “Rocco Schiavone”, diretta da Giulio Manfredonia, prodotta da Crossproductions con il sostegno di Film Commission Vallée d’Aoste, e interpretata da Marco Giallini, Ernesto D’Argenio, Claudia Vismara e Isabella Ragonese.
Le riprese di questa seconda serie, tratta dai romanzi e dai racconti di Antonio Manzini “7.7.2007”, “Buon Natale Rocco” e “Pulvis et Umbra” e, si sono svolte ad Aosta e dintorni per cinque settimane lo scorso inverno. Le riprese della terza serie sono previste per il 2019.

E mentre è in fase di stesura nuovo bando selettivo per lo sviluppo di progetti audiovisivi, comprensivo di opere prime e documentari (la cui apertura è prevista per il mese di novembre), sono attivi, in regione e all’estero, vari set di film sostenuti dal Bando Doc Film Fund di FC Vda: “L’ultima sigaretta” di Alessandro Stevanon, prodotto da Long Neck Doc, “Marc Auge – un abécédaire” di Luca Bich (prodotto da Associazione Pourparler), “Ani – le monache di Vaqin” di Eloise Barbieri, autoprodotto, in coproduzione con SD Cinematografica, “Ferro” di Alessio Zemoz (Associazione Framedivision) e “Le Filmeur” di Daniele Mantione (autoprodotto).

Nella sezione: Luoghi&Locations