UN LUOGO DI MERCATO

Read in English

Il bel manifesto di Cannes 2013 suggerisce che le cose cambiano quando cambia il punto di osservazione.
In Italia, è noto, si fatica a cambiare. Ma in questa congiuntura economica senza precedenti, occorrono risposte nuove, e queste, nel nostro settore, possono venire da quel che di nuovo si muove sul mercato, inteso come pluralità di soggetti che competono .
Per questa ragione Cinema & Video International sta lavorando in partnerhip con l’ AGPCI, l’associazione dei giovani  produttori cinematografici indipendenti, alla creazione di una vetrina on line dei progetti di film e documentari  proposti dai produttori aderenti all’associazione.
Obiettivo: facilitare la comunicazione dei loro progetti a potenziali partner e investitori.
Trattandosi di una iniziativa autofinanziata, il Movie Market Place (così lo abbiamo chiamato)  vivrà e crescerà solo se funzionerà.
L’ottima probabilità di successo è data comunque dal format dei progetti, dove, più che nel low budget, l’indipendenza di produttori dell’AGPCI si manifesta nella trasparenza del progetto finanziario e nella ricerca di partner co-produttivi fuori dall’Italia.
Trasparenza e internazionalità, che appaiono essere caratteristiche identitarie dell’AGPCI, sono elementi in cui Cinema &
Video International si riconosce pienamente, e che ci hanno convinto a mettere a disposizione il nostro sito www.cinemaevideo.it per organizzare e veicolare i contenuti.
Presto su www.cinemaevideo.it  apriremo il movie market place, e ne daremo comunicazione on line.
Alla stessa filosofia del Movie Market Place si ispira  “Smart Movies”, un’ iniziativa che vede ancora protagonista l’AGPCI, stavolta  in collaborazione con l’Università di Roma Tor Vergata.
Si tratta di un servizio –  uno sportello di consulenza –  che costruisce opportunità di matching tra i singoli progetti cinematografici e realtà imprenditoriali esterne al settore.
Se ne parlerà a Cannes, nello spazio italiano, martedì 21 maggio alle 11.

Nella sezione: Editoriale