TOSCANA/Dall’Indonesia con amore

Dal 15 al 18 giugno la Toscana è stata il set del film indonesiano The Gift, diretto da Hanung Bramantyo e prodotto dalla Seven Sunday Film. La storia è quella di un triangolo affettivo fra una donna, l’uomo non vedente di cui si innamora, e l’oculista che lo guarirà.

 

La troupe, composta da venti persone, ha girato a Cava delle Cervaiole sull’Altissimo (nel comune di Serravezza), a Pietrasanta, a Pisa e a Firenze (fra piazza Duomo, piazza della Signoria, il piazzale Michelangelo, i lungarni e piazza della Repubblica), con il supporto di Toscana Film Commission.
“Oltre alla film commission, l’aiuto più prezioso ci è arrivato dal comune di Serravezza, che ha sposato il progetto con una rara lungimiranza, mettendo a disposizione il proprio territorio e creando il contatto con la Henraux, la società più grande nel settore del marmo italiano sulle Apuane, che sta lavorando anche con Giacarta e per la quale, quindi, il film può essere un importante veicolo di promozione.” Ha spiegato a Cinema&Video International Jacopo Cappuccio, già direttore del Festival del Cinema d’Indonesia di Firenze (organizzato da IMI Indonesia Meets Italy) e line producer del film in Italia.

C’è stata una grossa crescita nel mercato cinematografico indonesiano, che è esploso nel 2016 quasi raddoppiando le sue cifre.
“Una conseguenza della crescita complessiva del paese, che ha portato la voglia di esplorare il mondo, e questo vale anche per il cinema. Mi auguro che la Toscana possa diventare una terra d’elezione per il cinema indonesiano, un po’come accadeva per i film indiani in Svizzera.” Sottolinea Cappuccio che, grazie al suo festival, piccolo, ma unico in Italia a occuparsi esclusivamente della cinematografia indonesiana, ha attivato importanti contatti con diversi registi indonesiani interessati a girare in Toscana. Fra questi, ha già fatto scouting nella campagna senese Lola Amaria, il cui nuovo film Labuan Hati, uscito in aprile in Indonesia, sarà al Festival di Firenze, al Cinema La Compagnia, in settembre.
Sarà al festival anche Angga Sasongko, con il sequel di Filoso Kopi, appena uscito in Indonesia: da questi due film, che parlano di due amici appassionati di caffè, il regista ha intenzione di trarre una serie tutta incentrata sul caffè, di cui un episodio sarà girato con tutta probabilità in Italia.

Nella sezione: Luoghi&Locations