THE BUSINESS STREET/Grandi Bellezze in vendita

 Si terrà dal 17 al 21 ottobre la nona edizione di The Business Street, Mercato Internazionale del Film di Roma, coordinato da Massimo Saidel con Francesca Palleschi e Markus Duffner, e New Cinema Network (NCN), coordinata da Alexia De Vito con Annalisa Donnarumma e Camilla Donghi.
Non cambia la location: Via Veneto, con l’Hotel Bernini Bristol che ospiterà per il secondo anno consecutivo anche il mercato di co-produzione dei progetti, New Cinema Network e la Video library digitale (realizzata in collaborazione con RAI COM e WCPMedia Services) per le proiezioni di Mercato, che si terranno anche al Multisala Barberini.
Sembra crescere invece la partecipazione internazionale: tra compratori, world sales agents e produttori si registra già un incremento del +25% con una media in crescita di 750 accreditati industry (dati al 29 settembre 2014).

Il 17 ottobre si aprirà con il tradizionale European Day, con l’Info Day Europeo e la presentazione del primo anno di attività a pieno regime dei nuovi schemi di sostegno all’audiovisivo di Europa Creativa (2014-2020). L’evento è organizzato dal Creative Europe Desk Italy/MEDIA e The Business Street, con il sostegno di MiBACT – DG Cinema, Regione Lazio e Istituto Luce Cinecittà. Il 18, invece, la Casa del Cinema ospiterà il convegno organizzato da The Business Street in collabora- zione con Europa Distribution (Associazione di Distributori Europei) dedicato alle nuove strategie di marketing e ai modelli di uscita Theatrical.
Per la prima volta quest’anno, l’associazione paneuropea Europa Distribution ha scelto Roma per tenere la sua assemblea generale a porte chiuse.

Argentina e Brasile saranno i protagonisti di un Focus Industry che porterà a Roma una prestigiosa delegazione di autori, produttori, distributori e rappresentanti istituzionali dei due paesi, un’occasione di networking che si concluderà domenica 19 ottobre alla Casa del Cinema con un incontro ‘trilaterale’ che darà spazio ad un confronto sulle nuove opportunità di cooperazione artistica e commerciale tra l’industria audiovisiva italiana e le due sudamericane.

L’iniziativa è organizzata con il supporto di ANCINE (Agência Nacional do Cinema – Brasile), APEX (Brazilian Trade and In- vestment Promotion Agency) e Cinema do Brasil per il Brasile, con INCAA (Instituto Nacional de Cine y Artes Audiovisuales) per l’Argentina e in collaborazione con il MiBACT e lCE- Agenzia.

Torna per il secondo anno il China Day, una delle attività del “Progetto Cina” realizzato da ANICA per MiBACT e MiSE, nell’ambito del “Progetto di internazionalizzazione ANICA –-Agenzia” in collaborazione con The Business Street e con il contributo di QIYI, il principale portale di video on demand in Cina: una giornata di incontri e di analisi ravvicinata su ben 18 progetti di coproduzione tra Italia e Cina.

Torna Remake it! collaborazione con WCP Media Services: in una breve presentazione alla Casa del Cinema alcuni relatori di prestigio saranno chiamati a condividere il proprio know-how sul tema della negoziazione dei diritti di remake, sia dal punto di vista legale, sia da quello commerciale.
I titoli selezionati per l’edizione 2014 di Remake it! verranno inclusi in una specifica sezione della video library, nell’app per gli accreditati di mercato e, allo stesso tempo, saranno oggetto di un pitch destinato ai buyer internazionali.

Tra le novità, anche la prima edizione di ‘Italian Film Boutique by Movie UP – Roma/ Lazio Cinema Days for International Buyers’, (realizzata in partnership con Ass.For.SEO): screenings del cinema italiano più recente aperti esclusivamente ai buyer internazionali, un’iniziativa finanziata dalla Regione Lazio – Assessorato alla formazione, Università Scuola e Ricerca – POR FSE 2007-2013, in collaborazione con Roma Lazio Film Commission.
Salgono a 27 i progetti di co-produzione presentati a New Cinema Network.
Fra gli italiani ci sarà anche “Menocchio” di Alberto Fasulo, vincitore del Marc’Aurelio d’Oro 2013, e ancora “Ombre Bianche” di Fabio Mollo, “Il Metodo Amleto” di Marco Simon Puccioni, “Sosia”, del collettivo di film maker Zapruder, “Il segreto di Caravaggio” di Paolo Benvenuti.
Quest’ultimo fa parte della nuova sezione Le Grandi Bellezze, dedicata a otto progetti che promuovono l’Italia come partner ideale nella realizzazione di film provenienti da tutto il mondo, rafforzando la centralità e il valore del nostro Paese sia come territorio ideale per l’ambientazione dei progetti sia come supporto produttivo e finanziario.
Gli altri sono “In which land you die”, progetto ambientato a Roma dell’egiziano Ahmed Maher, artista poliedrico vincitore del Gran Premio di Roma per la creatività artistica cinematografica; “1313 – Dante’s Emperor”, che immagina un incontro ai nostri giorni tra Enrico VII e Dante tra i villaggi della Toscana – di Bady Minck, artista e regista lussemburghese pluripremiata sia per il suo lavoro cinematografico che per le sue visionarie opere d’arte; “Nessun Dorma” (il racconto della tormentata storia di Puccini tra i luoghi più suggestivi d’Italia) di Yim Ho, uno dei leader della Hong Kong New Wave, che ha ottenuto riconoscimenti ai maggiori festival internazionali, tra cui l’Orso d’Argento a Berlino nel 1996, “The Bizzare Journey of the Soul Traveler”, avventurosa vicenda a cavallo tra spy story e arti marziali, frutto della collaborazione fra i Manetti Bros.e il produttore cinese Du Yuling, “Il fu Mattia Pascal”, primo adattamento cinese da Pirandello realizzato da Sheng Zhimin, talento emergente, premiato a Locarno con il suo film  di debutto “Bliss; “Duetto” in cui Bruno Barreto, tra i più celebri registi brasiliani racconta l’incontro immaginario, durante il Festival di Sanremo del 1967, tra una giovane brasiliana e Luigi Tenco a poche ore dalla sua morte.

Nella sezione: Rivista