TFF/Al Festival, la prima edizione di Torino Film Industry

Hugh Jackman stars in Columbia Pictures’ THE FRONT RUNNER.

Inizierà il 23 novembre il  36° Torino Film Festival, con Jason Reitman che presenterà al pubblico il suo nuovo film, “The Front Runner” , con Hugh Jackman, Vera Farmiga, il premio Oscar® J.K. Simmons e  Alfred Molina.
Ad aprire la serata, assieme a Reitman, la madrina, l’attrice Lucia Mascino, ed Emanuela Martini, direttore artistico del festival.
“The Front Runner” racconta la prima volta in cui il gossip sulla vita privata dei politici occupò le prime pagine dei giornali americani (quando il senatore  Gary Hart, candidato democratico alla presidenza, vide sfumare qualsiasi possibilità di vittoria quando trapelò sui giornali la notizia di una sua ipotetica relazione extraconiugale con la modella Donna Rice Hughes).

Il film sarà  nelle sale italiane il 21 febbraio 2019 distribuito da Warner Bros. Entertainment Italia

A chiudere il festival, il 3 dicembre, sarà invece “Santiago, Italia”, il documentario in cui  Nanni Moretti racconta  i mesi successivi al colpo di stato dell’11 settembre 1973 che pose fine al governo democratico di Salvador Allende,

in particolare sul ruolo svolto dall’ambasciata italiana a Santiago, che diede rifugio a centinaia di oppositori del regime del generale Pinochet, consentendo poi loro di raggiungere l’Italia. Prodotto da Sacher Film, Le Pacte, Storyboard Media e Rai Cinema. Il film uscirà al cinema giovedì 6 dicembre 2018 distribuito da Academy Two.

“Santiago Italia” è uno dei 12 film targati Rai Cinema al Festival, fra gli altri, troviamo “Ride”, l’esordio alla regia di Valerio Mastandrea, unico film italiano in concorso; alcuni film squisitamente piemontesi quali “Ragazzi di stadio, 40 anni dopo” , documentario con cui Daniele Segre torna a raccontare il mondo degli ultrà juventini, “Drive me home”, esordio alla regia del produttore di Indyca, Simone Catania, “Il mangiatore di pietre” di Nicola Bellucci, un thriller notturno ambientato nelle valli piemontesi tra vecchi passeur e nuovi trafficanti; e ancora  “L’uomo che rubò Bansky” di Marco Proserpio con la voce narrante di Iggy Pop, “L’ospite” del fiorentino Duccio Chiarini, “History of Love” della slovena di Sonja Prosenc, prodotto da Nefertiti Films, “Land”, terzo lungometraggio di Babak Jalal.
Questi ultimi tre fanno parte dei cinque titoli  presentati in Festa Mobile che sono stati sostenuti dal Torino Film Lab.
Gli altri due sono “His Master’s Voice” di György Pálfi, e “La Nuit a Dévoré le Monde” di Dominique Rocher.

In occasione del Festival si terrà la prima edizione di Torino Film Industry: un’iniziativa promossa da Film Commission Torino Piemonte e Museo Nazionale del Cinema, con il sostegno di Compagnia di San Paolo e la collaborazione di Torino Film Festival e FIP Film Investimenti Piemonte, che presenta un calendario di appuntamenti per i professionisti del cinema e dell’audiovisivo.
A partire dal 22 novembre, fino al 27 novembre, il Circolo dei lettori e la Sala Movie di Film Commission Torino Piemonte ospiteranno eventi, masterclass, workshop a cui gli operatori potranno prendere parte: attività che partono con il programma del Torino Short Film Market, attraversano le masterclass del Meeting Event del TorinoFilmLab e si concludono con i Production Days –Speciale TFF organizzati da FCTP il 26 e 27 novembre, dedicati ad approfondire tematiche attuali e strategiche relative alle due anime dell’audiovisivo storicamente proposte dal festival: le opere prime e seconde e i documentari.
Tre gli appuntamenti sul documentario, riuniti sotto il nome di Odissea Doc: sui documentari in sala, in tv e sulle piattaforme, e sui documentari di viaggio e la multiculturalità.

La mattina del 27 novembre, si terrà il convegno 2018 Nuovo Cinema Internazionale – dall’Italia al mondo, incentrato sul  nuovo quadro normativo e produttivo, e le nuove prospettive di internazionalizzazione per opere prime e seconde, e coproduzioni internazionali. Interverranno: Paolo Damilano – Presidente Film Commission Torino Piemonte; Sergio To­ffetti – Presidente Museo Nazionale del Cinema; Guido Rossi – Direttore Centro di Produzione Rai di Torino
Nicola Borrelli – Direttore Generale Direzione Generale Cinema MiBAC; Paolo Del Brocco – Amministratore Delegato Rai Cinema; Roberto Cicutto – Presidente e AD Istituto Luce Cinecittà; Paolo Tenna – Presidente e AD FIP Film Investimenti Piemonte; Emanuela Martini – Direttore Torino Film Festival. Il panel sarà moderato da Alberto Pasquale – Docente in Movie Industry Università Bocconi.
Seguirà il focus sulle società di produzione piemontesi si raccontano insieme ai loro partner internazionali. Tre case studies con Gra­ffiti Film – Indyca – La Sarraz Pictures, insieme a Les Films d’Ici (Parigi) – S2R Film (Monaco) – missingFILMs Productions (Berlino)

Nella sezione: RivistaSenza categoria