PUGLIA/L’Europa creativa approda a Bari

E’ stato presentato questa mattina al Cineporto di Bari “Creative Europe Desk Media Italia – Bari”, il  desk (il primo nel Sud Italia) che promuove e facilita l’accesso delle imprese e degli operatori del settore ai finanziamenti comunitari all’interno del Programma Europa Creativa.

 All’incontro sono intervenuti: On. Nichi Vendola – Presidente Regione Puglia-, Chiara Fortuna -Funzionaria presso la DG Cinema, Enrico Bufalini – Coordinamento MEDIA DESK Italia / Istituto Luce Roma, Silvia Godelli – Assessore al Mediterraneo, Cultura, Turismo della Regione Puglia e Antonella Gaeta Presidente Apulia Film Commission.

Con un fondo di 1,46 miliardi di euro per il periodo 2014-2020, Europa Creativa intende supportare migliaia di progetti, tra cui quelli riguardanti la cooperazione transnazionale tra organizzazioni culturali e creative all’interno dell’UE, le piattaforme di operatori culturali che promuovono artisti emergenti e che stimolano una programmazione europea, le reti che aiutano i settori culturali e creativi, la traduzione e la promozione di opere letterarie attraverso i mercati dell’UE.

Europa Creativa pone al centro dei propri obiettivi lo sviluppo e il sostegno all’audiovisivo.  Il programma prevede: il sostegno dello sviluppo di competenze e la formazione professionale per i professionisti del settore audiovisivo; lo sviluppo di opere di finzione, di animazione e di documentari per i mercati televisivi e per le piattaforme europee; la distribuzione e la vendita di opere audiovisive dentro e fuori l’Europa; il sostegno a festival cinematografici che promuovono film europei e, particolarmente strategici – in un periodo di forte crisi dei mercati produttivi – il supporto ai  fondi per la co-produzione internazionale di film.

L’Ufficio Media Bari è il primo nell’area del Sud d’Italia e rappresenta, come specificato dalla Film Commission, un importante riconoscimento dell’attività regionale svolta a supporto della filiera cultura e creativa, e nello specifico audiovisiva. Secondo i dati diffusi sempre da AFC, Regione Puglia ha avviato negli ultimi 5 anni una complessa strategia di sostegno alla filiera produttiva della cultura e della creatività incrementando le risorse investite in questi settori. Negli ultimi tre anni sono state investiti 55,5 milioni di euro di risorse addizionali che hanno contribuito alla crescita del numero di eventi, spettatori e biglietti oltre alla crescita del flusso di turisti e visitatori. L’intero settore delle industrie culturali e creative (ICC) è quindi aumentato, registrando nell’intero territorio regionale circa 4.800 imprese culturali e 8.000 operatori (circa il 4% del dato nazionale) a benefico di tutte le filiere produttive.

Per ulteriori informazioni: e-mail bari@media-italia.eu, tel. 080.975.29.00.

Nella sezione: News