PUGLIA/8 progetti finanziati con Fund

4 lungometraggi e 4 cortometraggi per un totale di 523.051,00 euro, e un impatto territoriale stimato di 1.499.234,00 euro. Sono questi i risultati della prima tranche di finanziamenti dell’ultimo avviso pubblico di Apulia Film Fund 2017, che vede una rilevante presenza di pugliesi coinvolti: quattro registi e tre produzioni, ai quali si affiancano 212 unità lavorative nei diversi settori produttivi su 487 totali per 91 giorni lavorativi su 152 totali.
I lungometraggi sono: “Diversamente family” (Tramp Limited Srl) di Maria Di Biase e del pugliese Corrado Nuzzo (70.245,50 euro); “Il pendolo” (Maiora Srl) di Aureliano Amadei (82.650,00 euro); “Vita spericolata” (Italian International Film Srl) di Marco Ponti (257.139,50 euro); “Porselein” (Verdeoro Srl) di Jenneke Boeijink (40.193,00 euro).
Dei quattro cortometraggi finanziati, tre sono di produzioni e registi pugliesi: “E invece io” (Jr Studio Srl) di Roberto Moretto (18.460,00 euro); “Et in terra pacis” (Associazione Muud) di Mattia Epifani (25.000,00 euro); “Il purgatorio” (A Television SocCoop) di Matteo Mele (13.725,00 euro). Infine il film “U’ scantu” (Nardis Production Srl) di Daniele Suraci (15.638,00 euro).

Nella sezione: News