MIPTV/Gli Italiani al mercato

Paolo Sorrentino firmerà la regia e la sceneggiatura di “The Young Pope”, serie tv incentrata sulla figura di un Papa immaginario: il primo pontefice italo-americano della Storia. Si tratta di un progetto di 8 puntate da 50 minuti, scritte in collaborazione con Stefano Rulli e Umberto Contarello, una vicenda che si svolge ai nostri giorni fra Città del Vaticano, Italia, Stati Uniti e Africa. Prodotta dalla Wildside di Lorenzo Mieli e Mario Gianani per Sky, “The Young Pope” sarà una coproduzione con gli Stati Uniti e avrà come executive producer John Lyons.
“The Young Pope” è anche la conferma della volontà di Sky di realizzare e proporre al suo pubblico ogni volta progetti più ambiziosi e all’insegna dell’unicità”. – afferma Andrea Scrosati, vice President Sky per Cinema, Intrattenimento, News e i canali partner.

La notizia è stata diffusa nei giorni del MipTv, il mercato mondiale dell’entertainment di Cannes, dove è stato annunciato anche che “Gomorrah”, altro prodotto di creazione originale di Sky Italia (coprodotto con Cattleya, Fandango, La 7 e Beta Film), è stata venduta negli Stati Uniti, alla Weinstein Company (TWC) da Beta Film. “Gomorrah”, la serie tv in dodici puntate da un’ora, tratta dall’omonimo besteseller di Roberto Saviano e diretta da Stefano Sollima , Claudio Cupellini e Francesca Comencini, sarà presentata in anteprima in Italia, a Roma, il 29 aprile.
Beta Film ha presentato al Miptv la serie tv spagnola “Velvet”, ambientata negli anni 50 a Madrid, nello scintillante mondo della moda. Grande successo di pubblico su Antena 3 (4,9 milioni di spettatori), già venduta in Francia e in Italia, a Rai, che ha acquistato anche i diritti di remake, “Velvet” è prodotta da Bambù Producciones, gli stessi produttori di un altro successo di Antena 3: “Grand Hotel”, di cui presto vedremo il remake in Italia, prodotto da Cattleya per Rai, in coproduzione con Beta. “Saranno tredici episodi, che verranno girati dopo l’estate, la location sarà un hotel del nord Italia”, dice Eric Welbers, direttore vendite e acquisizioni di Beta Film.

Tempi di ristrutturazione per Rai Trade, che ha annunciato al Miptv la sua esternazionalizzazione: la nuova società, di cui non è ancora definito il nome, riporterà Rai Trade fuori dalla direzione commerciale Rai, e verrà lanciata a luglio guidata da Luigi De Siervo.
Sono due, fondamentalmente le ragioni di questa ristrutturazione, spiega De Siervo, “ avere una struttura più snella e reattiva ai tempi del mercato e cogliere le opportunità commerciali più appetibili a livello nazionale e internazionale. Puntando sempre di più sulle coproduzioni e costruendo prodotti che ruotino intorno a property di forte attrazione commerciale. E’ il caso di “Pulcino Pio”, la canzone tormentone dell’estate 2012, riadattamento di un successo brasiliano degli anni ’80, di cui Rai Trade ha acquisito i diritti per realizzare la serie animata, in coproduzione con partners spagnoli, tedeschi e indiani, e con i disegni firmati dal celebre fumettista italiano Giorgio Cavazzano. “Non nasciamo con obiettivi tanto artistici o editoriali, quanto commerciali. Il mercato chiede prodotti prescolari ad alta ripetitività per i bambini con figure rotondeggianti e morbide: noi facciamo uno screening  sul mercato, individuiamo il prodotto giusto e poi iniziamo a lavorarci sopra. E’ stato così per “Il Pulcino Pio”, che ha avuto 428 milioni di visualizzazioni su Youtube, e ha 7 versioni linguistiche.”
La nuova società si occuperà anche della distribuzione digitale in Italia e all’estero dei prodotti di 01 distribution e, aggiunge De Siervo, “sta ridefinendo anche la sua strategia digitale e sta pensando a piattaforma di delivery digitale sul modello di Infinity, e se adottare un modello simile a quello del player di BBC”.

Nella sezione: Rivista