CANNES/Grandi storie al Mipcom

Leggi anche:
RAI RAGAZZI/Panel sul ruolo del Servizio Pubblico

Un numero record di screenings, alla presenza di star del calibro di Ben Stiller, che arriverà con il suo “Escape at Donnamora” (CBS-Showtime), Alvaro Morte, protagonista della celeberrima “La casa di carta”, che presenterà il nuovo “The Pier”,  Colman Domingo, star di “Fear the Walking Dead” (AMC), che terrà un intervento, e molte celebrità in arrivo dalla Cina, paese d’onore di quest’anno; nuovi pavillions (di India, Romania, Emirati Arabi, Marocco, Tailandia), e  oltre 50 nuovi espositori, fra cui l’italiana Show Lab, specializzata in animazione e programmi per bambini.
E’tutto pronto per una nuova, brillante edizione del Mipcom, il mercato globale dell’entertainement di Cannes, che si aprirà il prossimo 15 ottobre, preceduto dai due giorni del Mipjunior.
“Ci aspettiamo cifre simili a quelle dello scorso anno, che è stato molto positivo, con 13800 partecipanti da 110 paesi, e 4700 buyers, di cui 1760 digitali e delle piattaforme online”. Dichiara Laurine Garaude, direttrice della Divisione Televisiva del Reed Midem.
Il tema dell’edizione di quest’anno è THE BIG SHIFTLa transizione verso un sistema media ristrutturato
“E’ difficile dire dove stiamo andando, nessuno ha la palla di vetro, ma questo tema cruciale sarà in prima linea di discussione, – continua Garaude,- con la sessione Distribuzione dei contenuti, ripensare lo streaming, dove ci concentreremo sulle iniziative europee per ‘contrastare i giganti degli OTT’, e sulle alleanze che nascono per creare nuove piattaforme di streaming in Europa.”
Come il ‘Netflix francesce’ Salto, consorzio fra la televisione pubblica francese (TF1) e il broadcast privato M6.

“Ci saranno le piattaforme online europee e globali, tra cui quelle cinesi sulle quali, calcolato assieme ai contenuti della tv tradizionale, ogni anno vengono investiti circa 11 miliardi di dollari. Con oltre 2000 canali e 1,3 miliardi di spettatori, la Cina è il secondo maggior investitore in contenuti televisivi, dopo gli Stati Uniti e prima del Regno Unito. Al Mipcom presenteranno i loro contenuti all’insegna del claim
La sorgente di grandi storie, facendo seguito al grande showcase di formats cinesi svoltosi durante lo scorso Mipformats di aprile.”

Il focus sulla Cina ospiterà anche un intervento da parte di Yu Gong, il fondatore di iQiyi, una delle maggiori piattaforme online dedicate all’entertainment e lanciata da Baidu.

Tornando al tema dl Mipcom, THE BIG SHIFT, “lo esploreremo d diverse angolazioni, – dice Garaude- Intanto, i cambiamenti che avvengono nell’industria, l’impatto degli OTT, l’evoluzione dei rapporti fra produzione e distribuzione, il ruolo dei nuovi creativi e dei talenti.
A questo proposito, avremo un interessante intervento di Tim Davie, amministratore delegato di BBC Studios, che parlerà anche dell’unione fra la divisione produttiva e distributiva.
Poi, ci concentreremo sull’internazionalizzazione dei contenuti: abbiamo screenings di show da tutto il mondo, Russia, Cina, Spagna, Italia…i contenuti ora possono viaggiare nelle varie lingue, come “La Casa di Carta”, o “The Pier”, create da Alex Pina, o “L’Amica Geniale”, che è in italiano, anzi in napoletano. Ospiteremo un panel con Alex Pina e Lorenzo Mieli, produttore per Wildside de “L’Amica Geniale”, sul contenuto locale che viaggia per il mondo, un tema non nuovo certo, ma di cui stiamo vedendo un’importante accelerata. Infine, dallo scorso ottobre stiamo notando un’evoluzione piuttosto rilevante di mentalità riguardo alla diversità e all’inclusione: questo si riflette nel nostro programma ed è parte della trasformazione in atto nell’industria. Siamo in una nuova era, la mentalità si sta aprendo e porta con sé molte nuove opportunità.”

Actress Issa Rae poses for a photo during the 7th Annual NFL Honors awards show on Saturday, Feb. 3, 2018 in Minneapolis, Minn. (Ben Liebenberg via AP)

La Diversità/Inclusione avrà un programma dedicato al Mipcom, con la seconda edizione dei Diversify TV Excellence Awards, dove saranno premiate sette categorie di programmi, scripted e non: Razza e Etnicità, LGBTQ, Disabilità e (novità!) Programmi per bambini.
Tornerà anche il Women in Global Entertainment Lunch, giunto alla settima edizione, e la speaker ospite di quest’anno sarà la pluripremiata giornalista investigativa americana Elizabeth Vargas.

Un’altra donna è la Personality of the Year di quest’anno: Issa Rae, ideatrice produttrice e star della fortunata serie HBO “Insecure”.
Fra gli altri realtori, Caroline McCall, nuovo amministratore delegato di ITV, il ‘fenomeno televisivo globale’ Jamie Olivier e Kay Madati, Vice Presidente e responsabile delle partnership di contenuto di Twitter.
Particolarmente vivace la presenza italiana di quest’anno: oltre al già citato intevento di Lorenzo Mieli, ci sarà lo screening in anteprima di “Medici: Masters of Florence. The Magnificient”, presentato da Beta Film, mercoledì 17.
Firenze è anche la protagonista del documentario scritto da Sergio Rubino e Matteo Renzi, che lo presenterà alla stampa in anteprima al Mipcom.

 

Luca Milano, Direttore di Rai Ragazzi e Presidente del “Kids Media experts group” della EBU, sarà invece protagonista, al Mipjunior, del panel “Public Service Broadcasters FTV, BBC and RAI,” assieme a Tiphane de Raguenel (France Television) e Alice Webb, di BBC.

Ci saranno due importanti anteprime mondiali al Mipjunior: la nuova serie pre-scolare Disney “Gigantosauros”, presentata da Cyber Group Studios, e  “Moon and Me”, firmata dal co- creatore dei “Teletubbies”, Andrew Davenport.
 
 

Nella sezione: Rivista