LA PRIMA VOLTA DI CINE-REGIO IN ITALIA

READ IN ENGLISH

Si è svolta a Fiuggi, nello scorso novembre, l’assemblea annuale di Cine-Regio, il net- work europeo dei Fondi regionali per il cinema e l’audiovisivo.
Cine – Regio conta 48 fondi cinematografici provenienti da 14 paesi europei: i suoi membri portano all’audiovisivo un finanziamento totale annuo di circa 200 milioni di euro.

Ne fanno parte, per l’Italia, Apulia Film Commission, il Fondo Audiovisivo FVG, IDM Süd Tirol Alto Adige, Sardegna Film Commission, Trentino Film Commission e Roma Lazio Film Commission.

L’evento di Fiuggi, dedicato al confronto sui temi di maggiore attualità relativi ai fondi, alle tematiche di green set e alle nuove linee di sviluppo strategico dell’audiovisivo internazionale, è stato realizzato da Roma Lazio Film Commission in collaborazione con Regione Lazio e Ass. For.SEO.

E’ la prima volta che l’assemblea viene ospitata in Italia, ed è indicativo che a fare gli onori di casa sia stata la film commission laziale, che da sempre individua nell’internazionalizzazione, e in particolare nella coproduzione, una leva di sviluppo per tutto il settore.

Rimanendo in tema, registriamo con soddisfazione che a Focus, giovane manifestazione lon- dinese che alla sua quarta edizione si è già imposta come appuntamento imprescindibile per le film commission europee, quest’anno saranno presenti anche ICE, Cinecittà – Luce e MiBACT. Segno che le film commission italiane, già presenti in forze lo scorso anno a Londra, hanno fatto da apripista: un risultato impensabile fino a qualche anno fa, quando questi organismi territoriali occupavano i titoli di coda nelle grandi manifestazioni internazionali.

Un’ulteriore conferma del nuovo clima viene da Berlino, dove l’European Film Market, in col- laborazione con European Film Commission Network, ha lanciato EFM Landmark, la nuova piattaforma di business per film commissions e produttori. Debutterà il 24 e 25 febbraio 2020 all’interno del Coproduction Market della Berlinale.

Nella sezione: Editoriale