LA NEW TELEVISION AL MIPCOM

基本 CMYKThe new television: al tema di quest’anno il Mipcom dedica un libro bianco realizzato con Parrot Analytics (‘Who’s winning in the world of The New Television’) dove si toccano i temi della misurazione dell’audience nel nuovo paesaggio caratterizzato dalla proliferazione delle piattaforme on demand e dal potere sempre più vasto dello spettatore.
Il mercato dell’entertainment di Cannes si aprirà il 15 ottobre con lo screening, in anteprima mondiale di The Same Sky (Ufa Fiction / Beta Film per ZDF) e sarà preceduto, come di consueto, dal Mipjunior, i due giorni dedicati al mercato delle produzioni per i più piccoli. Se aumenta di qualche punto il numero dei partecipanti, rispetto allo scorso anno (“sono 14 mila, di cui circa 5000 buyers e 2000 espositori, di cui quasi 70 new entries, inclusi i nuovi pavillion di Cile, Filippine, Nuova Zelanda, Russia” anticipa Laurine Garaude, direttrice della divisione televisiva del Reed Midem), è in vertiginosa crescita il numero degli screenings.

I Drama Screenings prevedono, sempre firmato Beta, Maximilian and Marie de Bourgogne, Jamestown, una nuova avvincente serie dai creatori di Downton Abbey, Carnival Films, Ouro la serie per Canal+ su uno studente di geologia francese in cerca d’oro nella foresta amazzonica, Freakish – Newen Distribution AwesomenessTV- la storia di venti studenti di un liceo che sopravvivono, da mutanti, a un’esplosione che ha decimato la scuola, The Legendary Tycoon basato sulla storia del primo magnate del cinema asiatico, Sir Run Run Shaw, -China Huace Film & TV Co-, il thriller di All3media International The Missing, Series 2. E ancora, entrambi presentate da Global Screen, Fangar – Prisoners, su una don- na con un oscuro segreto, racchiusa in un carcere femminile islandese, e Charité, la serie ambientata nel rinomato Ospedale della Charité nella Berlino del 1888.
Fra le anteprime mondiali ci saranno anche The Halcyon (prodotta da Left Bank Pictures e commissionata da ITV in Ukm, e distribuita da Sony Pictures Television), la storia del lussuoso hotel a 5 stelle, Mata Hari, e l’attesissimo The Rocky Horror Picture Show, il rifacimento televisivo del film culto, che celebra i 40 anni della distribuzione cinematografica – prodotto da Fox 21 Television Studios e The Jackal Group, e distribuito da 20th Century Fox Television Distribution.
“Ogni anno parliamo dell’influenza reciproca fra cinema e tv, e sicuramente il cross over è sempre più forte- dice Laurine Garaude a Cinema & Video International, ricordando l’intervento di Kiefer Sutherland, che parlerà anche del nuovo conspiracy thriller Designated Survivor, che lo vede nel doppio ruolo di protagonista e produttore esecutivo. “Inoltre, nei drama screenings abbiamo due registi che provengono dal mondo del cinema: Oliver Hirschbiegel e Sönke Wortmann (“The Same Sky” e “Charité”)”.
Grandi stravolgimenti della tecnologia e nel panorama dei media si accompagnano comunque a una proliferazione delle serie in costume. A riportarci decisamente sul fronte della modernità e anche oltre, catapultandoci nel prossimo futuro, i primi due episodi di due nuove serie factual: MARS (National Geographic- FOX Networks Group Content Distri- bution) e Planet Earth II (BBC Worldwide).

Fra le novità di quest’anno, il “Diversity Summit”. “Negli ultimi due anni – commenta Garaude- abbiamo ospitato molti eventi informali di networking sulla diversità nell’industria, e alla fine abbiamo deciso di traformarli in parte ufficiale del programma: è molto importante riconoscere e discutere dei gruppi che sono sotto-rappresentati sugli schermi, dietro la camera e anche fra i dirigenti. La New Television riguarda anche il potere decisionale dell’audience che vuole vedersi rappresentato, a qualunque gruppo sociale appartenga. Vuole programmi che riflettano tutta la società.”
A questo proposito, è significativa la presenza al Mipcom di Shonda Rhymes, creatrice di show di culto e all’avanguardia, quali Grey’s Anatomy, Scandal, Private Practice, nonché una delle più influenti e celebrate produttrici a Hollywood. “Shonda viaggia raramente, per cui è un onore averla con noi, è davvero un’icona della ‘new television’, rappresentando la diversità e la complessità della società così com’è nei suoi show di successo planetario.”

Altro importante highlight di questa edizione del Mipcom è la presenza del Giappone, paese ospite: “stanno puntando molto all’internazionalità per quanto riguarda la produzione di contenuto. Ne è un esempio la premiere (di WOWOW ) di Cold Case Japan, adattamento della serie USA targata WB, dove Philadelphia diventa Yokohama. Altra première importante sarà quella della serie fantasy asiatica Moribito II: Guardian of the Spirit, presentata da NHK Grande importanza alle nuove tecnologie, con la presentazione dei più importanti trend in ambito di realtà virtuale e di proiezioni in 4k e 8k, e “l’importante intervento di Kazuo Hirai, Presidente e CEO di Sony Corporation, nell’anno del 70esimo anniversario della società”.

E guardando a Oriente, il Mip si prepara anche per un’altra importante espansione in Cina, il Mip China Summit di Hangzhou, dal 23 al 25 Maggio 2017 “un evento che punta a creare partnership fra società cinesi ed internazionali, soprattutto per lo sviluppo dei contenuti. Non è un altro forum di distribuzione, piuttosto una piattaforma di network co-produttivo.”

 

Nella sezione: Rivista