La Misura del Danno

 Autore: Andrea Pomella
Editore: Fernandel
In libreria: novembre 2012
Diritti Cine – Tv:  Nabu International literary&film agency
Contatto:  Silvia Brunelli, +39 055 697773
mail:  brunelli@nabu.it
www.nabu.it
Genere: romanzo
Target: adulti
  Partecipazione ad eventi e fiere:  Salone del Libro di Torino, Fiera del libro di Francoforte,     Berlinale, Festival del Cinema di Venezia

 

“Questo paese ci morirà tra le braccia. La relazione tra una star del cinema e una ragazza minorenne. Lo scandalo dell’Italia decadente.”

 

LA STORIA
A 35 anni, la carriera dell’attore Mantovani registra un’impennata. Per lui, cresciuto in una borgata romana, è l’occasione per entrare nelle grazie della borghesia liberal-progressista che orienta i gusti culturali. Un matrimonio con la rampolla di una famiglia dell’aristocrazia intellettuale, un attico in un quartiere esclusivo di Roma e i salotti buoni sono il suo nuovo mondo. Un ordine destinato a sgretolarsi quando Mantovani perde la testa per una minorenne e lo scandalo sessuale esplode sui media. La vicenda diventa il terreno per uno scontro politico e ideologico in cui tutto conta fuorché la sorte dei protagonisti.

L’AUTORE
Andrea Pomella è autore di pubblicazioni storico-artistiche nonché dei testi dell’opera “Le ceneri del mio tempo – Canto di guerra per Pasolini”, del libretto dell’opera “Visioni – Viaggio all’origine sacra del bene e del male”, e del romanzo “Il soldato bianco” (Aracne Editrice). Ha ricevuto il Premio Gramsci col racconto Muro d’inverno. Gestisce il blog Stella d’Occidente, scrive sulla rivista online Torno giovedì e collabora con l’Unione Sarda e con IlFattoQuotidiano.it.

PERCHE’ PUO’ DIVENTARE UN FILM
Il romanzo è un ritratto fedele dell’Italia della decadenza politica e morale di questi anni. Il film di Gabriele Muccino “L’ultimo bacio”, nella descrizione della crisi di un trentenne che cerca scampo dal lavoro e dai doveri nella sensuale innocenza di una ragazzina, ha senz’altro qualcosa a che vedere con “La misura del danno”. Ma anche “Match Point” di Woody Allen, per le tematiche legate alla moralità, alla scalata sociale, alla vertigine del protagonista che tenta di occultare una colpa.


Nella sezione: dal libro allo schermo