LA FILM COMMISSION E IL FONDO

In questo 2018 ricco di soddisfazioni per Emilia Romagna Film Commission, 9 case di produzione sono state ospitate sul territorio per l’attività di scouting, ed alcune di queste hanno poi già concretizzato il sopralluogo trasformando le location proposte in set.

La Regione Emilia-Romagna ha fatto la scelta politica di strutturare la Film Commission come una attività interna, affidando ad uno staff di 5 persone le attività specifiche correlate al settore del Cinema, e accorpando l’attività di Film Commission “tradizionale”: la gestione dei Fondi e le risorse a supporto non solo della promozione, ma anche dell’esercizio cinematografico e della promozione della cultura cinematografica nella miriade di sfaccettature che la caratterizzano.
Il sostegno alle attività di sviluppo e produzione dell’audiovisivo, lo ricordiamo, si è manifestato in 3 i bandi, con un impegno di risorse pari a oltre 2 Ml di Euro.
In sintesi: per quanto concerne lo sviluppo, su 42 domande presentate 15 sono state finanziate, per un importo complessivo di 108.000,00 euro. Per quanto concerne la produzione, al bando per le imprese nazionali hanno risposto in 38, e 17 sono state finanziate, per un contributo complessivo di 1.445.594,78 euro, mentre al bando per le imprese regionali, delle 46 domande sono state finanziate 13 per un contributo complessivo di 875.922,96 euro.

Una regione sempre attiva, se si pensa che nel 2016, come si evince dai soli dossier delle produzioni sostenute, in Emilia-Romagna non si è girato per soli 19 giorni in un anno, nei restanti 346 c’era un set attivo, con una movimentazione complessiva di 562 operatori residenti in Regione Emilia-Romagna impegnati, per quanto riguarda i soli progetti sostenuti, che hanno l’obbligo della comunicazione. I primi dati delle rendicontazioni del 2017 sembrano confermare l’impatto e i numeri di un settore che sta crescendo ulteriormente.

Non solo produzione e sviluppo: c’è una grande attenzione al pubblico e alle strategie dell’esercizio, senza rinunciare a strade nuove dell’audiovisivo attraverso la relazione con gli sviluppatori di videogames.
Oltre ad una relazione solida e un sostegno importante alla presenza e alle attività della Cineteca di Bologna, una realtà di rilievo internazionale per capacità di conservazione e valorizzazione della cultura cinematografica, la Regione promuove e sostiene la realizzazione di festival e rassegne di qualità, nei quali le opere sostenute con il Fondo per l’Audiovisivo hanno un grande spazio. Le domande pervenute nel 2018 sono state 44, delle quali 38 hanno ottenuto il finanziamento, e precisamente 22 festival annuali e 16 rassegne per un totale contributo complessivo pari a 560.000,00 €.

A queste risorse si somma l’impegno triennale di sostenere eventi e festival quali il Cinema Ritrovato, realizzato dalla Cineteca grazie al nostro contributo, il Biografilm ed il Future Film Festival.
Grazie anche ai Fondi europei 2014-2020 della Regione Emilia-Romagna, la FC ha attuato azioni di accoglienza verso le produzioni, promozione ed affiancamento delle produzioni sostenute in importanti appuntamenti.

Nella sezione: Luoghi&Locations