Il maestro di scacchi

Titolo: Il maestro di scacchi
Autore: Massimo Salvatorelli
Editore: Piemme
In libreria: da aprile 2012
Diritti cine – Agenzia Letteraria Internazionale, Milano
Contatto: Valentina Balzarotti, 02 865445; 02 861572;
mail: balzarotti@aglettinternazionale.it
www.agenzialetterariainternazionale.com
Genere: giallo a sfondo storico
Target: tutti

 

“Un avvocato squattrinato e un po’ “sfigato”, il mistero di una preziosa scacchiera… un thriller magistrale dal finale sorprendente. “


LA STORIA
Max Perri, avvocato squattrinato, adora le cause perse. Quando in un torneo di scacchi un’imbattibile ragazzina dark gli chiede di provare l’innocenza del padre, condannato per omicidio 20 anni prima, accetta subito la sfida. Il suo praticante, mago del computer, e la sua compagna, brillante avvocato, non sono entusiasti: ma quell’uomo, con tutte le prove contro, per Max è un cliente perfetto. E poi quello è stato l’ultimo caso seguito da suo padre prima di morire…
Si troverà a indagare su vicende di oltre cent’anni prima, seguendo un’antica scacchiera e le mosse di un fedele garibaldino.

L’AUTORE
Massimo Salvatorelli vive a Roma con moglie, due figli e una gatta nera. Ha recitato, cantato, suonato in una rockband, e ora fa l’avvocato. Dedica il tempo libero alle sue passioni, soprattutto la musica. In seguito a lunga convalescenza ha dato vita alle avventure di un avvocato impacciato, sovrappeso e piuttosto caustico. Ha pubblicato Caina attende (Robin) e Il collezionista ostinato (Piemme 2010). Il maestro di scacchi (Piemme 2012) è il suo terzo romanzo.

PERCHE’ PUO’ DIVENTARE UN FILM
La trama si dipana tra l’Ottocento e i giorni nostri con suspense e azione, alla ricerca del colpevole di un antico delitto e di una scacchiera misteriosa. Ci sono missioni segrete, intrighi, agguati; un pizzico di feuilleton (personaggi ambigui, eroi, una ragazzina terribile, amori e vendette), curiose ambientazioni (un’austera famiglia della nobiltà romana e un emozionante torneo di scacchi), un rompicapo; e il colpo di scena finale!

Nella sezione: dal libro allo schermo