IDM FILM FUND&COMMISSION/Il punto di partenza

“La grande tradizione del documentario in Alto Adige ha rappresentato per il nostro lavoro il punto di partenza per sviluppare l’industria audiovisiva nella regione”: ne è sicura Christiana Wertz, direttrice di IDM Film Fund & Commission.
“Quando abbiamo mosso i primi passi, 6 anni e mezzo fa – spiega – i professionisti sul campo provenivano tutti da esperienze nel documentario”.

In questi anni la Film Fund & Commission ha finanziato 182 progetti, di cui 54, circa il 30%, sono documentari. Su un totale di 32 milioni di euro erogati dal Fondo, al documentario ne sono andati 3, il 9% circa. Anche se i numeri mostrano che questo genere non è una priorità nelle strategie della Film Commission, Christiana Wertz tiene a precisare: “può sembrare poco in termini percentuali, ma la cifra assoluta è di tutto rispetto, superiore a quella di analoghi fondi esistenti sia in Germania che in Italia”.

Va aggiunto che le risorse date al documentario, confluendo prevalentemente su progetti locali, si sono rivelate, di fatto, un importante sostegno ai talenti e alle produzioni del territorio. Incrocia il documentario anche una recente iniziativa della Film Commission altoatesina, Final Touch- Intense Feedback from Experts, finalizzata ad accompagnare i filmmakers nella fase finale di sviluppo del loro progetto, che, pur essendo aperta a tutti i generi, attira in prevalenza documentari.

Nella sezione: Luoghi&Locations