FIRENZE/Il Cinema ritrova la Compagnia

Una Casa del Cinema e dei Festival Internazionali: sarà questo il ruolo del nuovo Teatro della Compagnia di Firenze (La Compagnia Casa del Cinema della Toscana), sala storica del centro della città che riapre i battenti dopo un lungo periodo di chiusura, ed inaugura venerdì prossimo 28 ottobre, con la 50 Giorni di Cinema, la rassegna che riunisce quasi tutti i festival del cinema fiorentini e che giunge quest’anno alla decima edizione.
La programmazione festivaliera coprirà circa 100 giornate sulle 335 d’apertura, 200 giorni saranno invece dedicati al documentario, 30 agli eventi speciali (e affitti sala), mentre 5 giorni e 10 mattine saranno destinati ad eventi speciali della Regione Toscana, che è partner del progetto, curato da Fondazione Sistema Toscana e realizzato nell’ambito del programma Sensi Contemporanei, un programma che esiste dal 2003 per “portare risorse destinate allo sviluppo dalle infrastrutture alla cultura, – ha dichiarato Alberto Versace, presidente del coordinamento di Sensi Contemporanei- Abbiamo iniziato a lavorare sull’audiovisivo nel 2005, prevalentemente al Sud, e adesso stiamo risalendo la penisola.”
La ‘tappa toscana’ coincide con due eventi di rilevanza internazionale sul territorio regionale, la realizzazione della serie tv “I Medici” (in questi giorni in onda) e la ricorrenza del cinquantesimo anniversario dell’alluvione di Firenze, e prevede 20 progetti sperimentali per creare nuovi profili professionali, attrarre investimenti e accrescere l’affluenza di pubblico nelle sale.

Nella sezione: News