FILM COMMISSION&MERCATI: CRESCE IL SODALIZIO

READ IN ENGLISH

Il protagonismo delle Film Commission cresce.
La loro partecipazione a Festival e Mercati internazionali porta un marchio identitario alle industrie dei vari paesi, creando connessioni tra le professionalità, i territori e le opportunità che quest’ultimi offrono. La centralità guadagnata dalle Film Commissions non è sfuggita ai Mercati, ormai da anni in crisi d’identità, dovendo andare oltre il loro tradizionale core business, che era la vendita di spazi espositivi.
In alcuni casi, come quello dell’American Film Market, l’attenzione si è tradotta in un’alleanza con un’altra manifestazione, Location Expo.

Le Film Commission non sono più soltanto facilitarici e location scouter, ma anche e soprattutto depositarie di informazioni e contatti relativi alle opportunità di finanziamento, di coproduzione e, in generale, a tutte le forme di supporto del territorio che rappresentano.

In tale contesto non stupisce, ed è motivo di grande soddisfazione, l’iniziativa annunciata a fine agosto dalla Berlinale.
Si chiamerà EFM Landmark la nuova piattaforma di business con cui l’European Film Market della Berlinale si espande, creando occasioni di networking fra film com- missions e produttori.

Realizzata in collaborazione con l’European Film Commissions Network (EUFCN), l’associazione che dal 2005 riunisce le film commission europee, EFM Landmark vedrà la sua prima edizione il 24 e 25 febbraio 2020, all’interno del mercato della Berlinale, al Gropius Bau, e nella antistante Berlin House of Representatives, sede del Berlinale Co-Production Market.

Nella sezione: Editoriale