EUROPEAN FILM FORUM/Il Futuro di MEDIA

18 film presentati alla Berlinale sono stati realizzati anche con il contributo del programma MEDIA Europa Creativa (in totale 895 mila euro di fondi). Fra questi anche l’Orso d’Oro, “Touch me not” di Adina Pintilie, sostenuto in fase di sviluppo, l’Orso d’Argento-Alfred Bauer prize “La herederas” di Marcelo Martinessi (anche Orso d’Argento alla migliore attrice Ana Brun), che ha ricevuto invece il contributo come co-produzione. Sostegno allo sviluppo e alla distribuzione è quello che è andato a “Utøya 22 Juli” di Erik Poppe, menzione speciale della Giuria Ecumenica

E il futuro del programma MEDIA, mentre è ancora aperta la consultazione pubblica con cui è possibile fare segnalazioni e proposte (fino all’8 marzo), è stato il contesto degli interventi del primo European Film Forum dell’anno, che si è svolto durante la 68esima Berlinale, primo fra tutti quello della Commissaria Europea per l’Economia Digitale e la Società, Mariya Gabriel, cui è seguita la conversazione fra i registi Cristian Mungiu e Radu Mihaileanu.

Insightful Cinema è l’espressione coniata da Mungiu per definire il cinema europeo come contrapposto ai blockbuster statunitensi, “il cinema narrativo che sta pian piano scomparendo.” Fra le ragioni, al primo posto Mungiu pone la questione dell’educazione dell’audience, soprattutto dai bambini, “ mettiamo i nostri figli piccoli di fronte a film Diney e Pixar, poi gli diamo device dove ascoltano musica e videoclip a ritmi velocissimi, giocano con i video game….Come possiamo pensare che poi a 18 anni cerchino e apprezzino film di qualità?”. Secondo Mungiu, “non esiste cinema senza la sala”, ed è pertanto necessario “ creare esperienze sociali alternative a quelle dei multiplex, investendo in cultural hubs che siano l’equivalente culturale dei centri commerciali. E’ inoltre cruciale combattere la pirateria come strategia politica transnazionale, e eliminare la Virtual Print Fee.”

Dell’importanza dell’educazione ha parlato anche Willem Jonker, CEO
dell’European Institute of Innovation&Technology all’interno della sezione dedicata al rapporto fra l’innovazione tecnologica e il settore dei contenuti audiovisivi: “non può esserci innovazione senza l’educazione.”

Nella sezione: News