EFM/Libri a Colazione

Dieci romanzi (fra bestsellers e migliori novità ) dall’alto potenziale cinematografico saranno presentati dagli editori ai produttori cinematografici il prossimo 15 febbraio, a Breakfast&Books, l’appuntamento all’interno del CoProduction Market della Berlinale, giunto alla sua sesta edizione.
Quest’anno, per la prima volta, ai produttori è stato inviato il catalogo prima dell’evento, per dar loro modo di valutare in anticipo i romanzi più interessanti e fissare incontri con gli agenti.
Gli incontri, quindi, non saranno più solamente decisi sul momento in modo informale, ma potranno essere strutturati e pianificati, proprio come è accaduto al Mercato del Festival di Roma lo scorso ottobre, all’interno della prima edizione di Industry Books.
Particolarmente interessante il fatto che alcuni dei romanzi di Breakfast&Books non sono stati ancora pubblicati: i produttori possono quindi godere di un vantaggio nell’acquisizione dei diritti.


Questi i titoli selezionati: “Small Change for Stuart” di Lissa Evans, AP Watt, Regno Unito; “The Mall” di S.L. Grey, Blake Friedmann Literary Agency, Regno Unito; “De Bewaker” di Peter Terrin, De Arbeiderspers, Paesi Bassi; “Mi Nombre es Victoria” di Victoria Donda, Editions Robert Laffont, Francia; “Heldensommer” di Andi Rogenhagen, Literarische Agentur Kossack, Germania; “Lo verdadero es un momento de lo falso” di Lucà­a Etxeberria, Literarische Agentur Mertin, Germania; “Rossmore Avenue” di Vanessa Caffin, Place des Editeurs (Belfond), Francia; “Nenà¤pà¤ivऔ di Mikko Rimminen, Stilton Literary Agency, Finlandia; “Andernorts” di Doron Rabinovici, Suhrkamp Verlag, Germania. Tra i dieci itoli segnalati anche un italiano: “Non ci sono pesci rossi nelle pozzanghere” di Marco Truzzi, Nabu International Literary Agency, Italia

Nella sezione: Libro e schermo