LUOGHI&LOCATION

READ IN ENGLISH

Che tra cinema e turismo esista una relazione virtuosa non è novità (Cinema & Video International dedicò a questo fenomeno un numero speciale nel lontano 2005); sembra piuttosto rinnovato lo slancio con cui , in Italia, si cerca di governare questo fenomeno (un’ impresa cui certamente darà vigore, a livello istituzionale, il ritorno di turismo, cultura e spettacolo sotto un’unica regia, nel MiBACT).

Un caso esemplare è Italy for Movies, il portale istituzionale costruito un paio d’anni fa, che oltre a fornire strumenti di lavoro agli operatori del settore , dedica una sezione agli appassionati di cinema e a coloro che vogliono conoscere l’Italia attraverso le location scelte dai registi come luoghi di ambientazione dei propri film (la “mappa di film, serie tv & game”).
Nello scorso agosto il portale ha rilasciato una App che fornisce i servizi di Italy for Movies attraverso un doppio accesso dedicato sia ai turisti che agli operatori. Segnali di iniziative che puntano alla destinazione turistica nascono sempre più numerose anche a livello territoriale, sia che si tratti di cluster come “Marche cinema”, costituito su iniziativa di Marche Film Commission, sia che si tratti di progetti europei come “Famous”, mirato al turismo cinematografico nei siti Unesco, coordinato dalla Regione Liguria.

La sinergia tra cinema e turismo è terreno di lavoro di molte film commission italiane – in Puglia è oggetto di un piano di largo respiro – e può essere, a nostro avviso, una buona partenza per la nascente Abruzzo Film Commission , in una regione che offre ancora tanto da “scoprire”, sia ai turisti che ai professionisti del cinema e dell’audiovisivo.

Promuovere presso quest’ultimi un territorio unico per la varietà dei suoi paesaggi naturali (l’Abruzzo è la regione europea con la più alta densita di Parchi protetti) , del suo patrimonio di storia e arte sconosciuto ai più, unito al buon cibo e alla leggendaria ospitalità della sua gente, è il primo passo di un percorso non breve, ma che può dare risultati interessanti, non solo in termini turistici ma anche di sviluppo complessivo del territorio.

Nella sezione: Editoriale