Cinema&Video International alla 62° Berlinale

AQUITANIA/L'impatto delle riprese


Il Servizio Economia del Consiglio Regionale d’Aquitania (con sede a Bordeaux, a Sud Ovest della Francia), con la collaborazione dell’agenzia Ecla e la sua Film Commission “Aquitaine Tournages”, ha finanziato uno studio sull’impatto economico delle riprese in Aquitania. Lo studio, condotto dalla società MGM, è stato realizzato attraverso interviste con più di 40 professionisti e l’analisi approfondita di 12 differenti produzioni di cinema e televisione girate sul territorio.
I risultati sono stati resi pubblici a fine aprile 2011.

Prima constatazione dello studio: esiste un forte divario tra quello che una produzione prevede di spendere e quel che realmente ha speso a riprese concluse.
Nella maggior parte dei casi, le troupes rispettano il budget, ma la ripartizione tra spese realizzate dentro la regione e fuori dalla regione può fortemente variare.
Nella fattispecie, la forbice è tra il 54% e il 123% di quanto previsto in origine.
Quando le spese in loco sono inferiori alle previsioni, ciò influisce spesso sui posti di lavoro relativi a “ interpretazioni” ( interpretation) e “scene e costumi” ( décors et costumes).

Seconda costatazione, senza dubbio più strategica: quando la produzione riceve un sostegno finanziario dalla regione, il ritorno di questo sostegno può essere molto interessante: per ogni euro dato dalla collettività, la produzione spende sul territorio tra i 2 e i 13 euro (vedi tabella sotto).
Quattro fattori giocano sull’importanza della spesa locale: la durata delle riprese in Aquitania, il genere della produzione girata (i più grossi moltiplicatori sono generati dai prodotti televisivi, web e serie compresi), la ripetitività (le riprese di un prodotto seriale genera nella regione un moltiplicatore maggiore di un prodotto non ripetuto), e il budget del film.
Se si considera l’intero budget dei film presi in esame, la media della spesa in Aquitania è pari al 27%.
I generi che hanno speso la parte maggiore del loro budget sono: i prodotti realizzati in economia (cortometraggi o serie web), le riprese di fiction e serie tv, le riprese realizzate integralmente nella regione.
Le spese locali sono impiegate con scopi diverse, in funzione del tipo di ripresa.
In effetti, le riprese di fiction tv ( serie, fiction, web serie) e di documentari effettuano la maggior parte delle spese nelle assunzioni, mentre i lungometraggi hanno più spese alla voce “Trasporti, rimborsi, segreteria di produzione”

Lo studio ha inoltre permesso di individuare meglio le chiavi dell’attrattività di un territorio, di conoscere i punti di forza che consentano di attrarre le riprese.
Le principali sono, in ordine d’importanza: il volume degli aiuti finanziari stanziati dalla regione, la disponibilità di ambientazioni, l’accessibilità (la distanza da Parigi), le professionalità locali, la capacità alberghiera, e infine, il supporto logistico della Film Commission.

 

AQUITANIA/IMPATTO DELLE RIPRESE SUL TERRITORIO 

SPESA DELLE PRODUZIONI SUL TERRITORIO PER  1 € EROGATO
cortometraggi : 1,5 €
lungometraggi (film d’autore): tra 2 € e 4 €
Web, fiction : 3 €
Serie TV : tra 8 € e 13 €

SPESA MEDIA GIORNALIERA:
Documentari : 1 500 €
Lungometraggi (piccoli budget): 11 000 €
Fiction TV unitarie: 13 000 €
Lungometraggi (grossi budget): 30 000 €
Serie TV: tra 35 000 € e 40 000 €



Cinema&Video International, n. 6-7 giugno-luglio 2011
Copyright - Editore Impact di Paolo Di Maira - Tutti i diritti riservati
Copyright - Editore Impact di Paolo Di Maira - Tutti i diritti riservati