CINEREGIO/L’Europa delle Regioni

Leggi anche:

MEDIA/Occorre una prospettiva regionale
Il Futuro dell’Animazione

CineRegio, l’associazione europea che rappresenta i fondi regionali europei ha da poco accolto tre nuovi membri all’interno della sua Assemblea Generale: Région Grand Est (Francia); Mallorca Film Fund (Spagna); Filmfond Nord (Norvegia), raggiungendo la quota 44.
Complessivamente, questo network rappresenta un totale di circa 170 milioni di euro di supporto      alla cultura.
Sono stati annunciati, inoltre, tre nuovi membri del direttivo per un periodo di due anni, no a metà del 2019: Pauline Burt, CEO di F lm Cymru Wales (UK), Philippe Reynaert, CEO di Wallimage (BE), e Gerlinde Seitner, Managing Director di Vienna Film Fund (AU).

Gerlinde Seitner, che manterrà la sua posizione come presidente di CineRegio, ha dichiarato:
“Grazie per la mozione di fiducia. CineRegio ha ottenuto molto a livello di politica europea e vorrei continuare in quella direzione, anche se molte delle questioni devono essere decise a livello nazionale.
Le voci delle regioni devono essere ascoltate e possono fare la differenza.
Sono sempre convinta che sia necessario difendere la diversità culturale e la produzione e distribuzione di contenuto europeo, alle nostre condizioni (e non a quelle di qualcun altro).
Continueremo anche a produrre i CineRegio Focus Reports- un fondamentale lavoro strategico su diversi argomenti, nonché uno strumento che ha seguito anche al di fuori della cerchia di CineRegio.
Per me CineRegio è la piattaforma per condividere best practices e dovrebbe continuare ad esserlo”.

Philippe Reynaert, di Wallimage ha aggiunto:
“VOD, SVOD, VR, AR, 360°… termini che stanno cambiando il nostro mondo audiovisivo! Nonostante i notevoli studi realizzati da CineRegio “Digital Revolution series” – pubblicati nel 2006, 2008, 2012 & 2014 abbiamo iniziato a scoprire la forza dello tsunami digitale nella nostra esperienza quotidiana di film funds.
Mi appassiona molto la ricerca di nuovi modelli di business che si accordino con le tecnologie dell’universo 4.0…In un’Europa divisa, e sempre più guidata dall’egoismo e da nazionalismi obsoleti, le Regioni devono comunicare fra loro per promuovere la propria cultura in uno spirito di scambio. Crediamo che la cultura sia sempre più importante per rendere il mondo meno triste e brutto. E il linguaggio audiovisivo è sempre di più il collegamento fra i giovani del pianeta. Quindi abbiamo una grossa responsabilità! CineRegio è già un collante fra di noi e potrebbe diventare un rifugio nei prossimi anni”.

Oltre alla presidente, Gerlinde Seitner (Vienna Film Fund, Austria), il direttivo di CineRegio è composto da Philippe Reynaert (Wallimage, Belgium), Pauline Burt (F lm Cymru Wales, United Kingdom), Nevina Satta (Sardegna Film Foundation, Italy), Ralf Ivarsson (Film I Skåne, Sweden) e Marijke Vandebuerie (Flanders Audiovisual Fund, Belgium).

Nella sezione: Luoghi&Locations