CINE’/Più vicino al Pubblico

Torna CINE’, ricco di novità: promosso dall’ANICA in collaborazione con gli esercenti dell’ANEC e dell’ANEM e organizzato da Cineventi, l’appuntamento con le convention delle case di distribuzione e con l’industria cinematografica italiana  terrà la sua quarta edizione dal 30 giugno al 3 luglio al Palazzo dei Congressi di Riccione.

Per la prima volta il calendario delle convention sarà definito da un regolamento: la presenza delle major sarà ripartita più regolarmente nelle giornate, proprio “come in un tabellone tennistico”, dice Remigio Truocchio, responsabile di Cineventi:

“La manifestazione è cresciuta, e anche le richieste delle case di distribuzione che pagano per potersi presentare, ma  il problema era che tutti puntavano alle giornate centrali, che erano le più affollate.  Nessuno voleva gli slot di apertura e chiusura, per paura di avere poco pubblico, mentre io invece penso che sia la presenza della major che tira il pubblico, e non viceversa. Ecco il perché di questo regolamento, che finalmente ci consentirà di avere un programma di respiro più ampio, e un clima più rilassato, evitando quelle situazioni in cui si esce dalle ‘maratone di trailer’ con gli occhi rossi.”

Le case di distribuzione sembrano soddisfatte di questo nuovo meccanismo: “Non faremo l’estrazione per decidere noi il posizionamento, ma per dare alle società estratte la priorità di scelta”.

Le estrazioni delle majors saranno effettuate i primi di maggio, “così  da vere un programma di massima per Cannes, dove organizzeremo un grande evento” continua Truocchio.

A fine maggio il secondo round delle estrazioni, e ci potrebbero essere anche delle novità interessanti: “mi aspetto che alcune case di distribuzione, che si stanno presentando in maniera forte, decidano per la prima volta di fare la convention. Penso alla Good Film, alla Adler, a Notorius. Credo che Riccione possa essere un’occasione ghiotta per consolidarsi, così come ha fatto in passato Lucky Red, ad esempio.”

Altra novità di rilievo è una politica dei prezzi più favorevole,che prevede due fasce di early bird con sconti fino al 50% sul costo dell’accredito e una card speciale, per facilitare la partecipazione di amici e familiari, che avranno così accesso alle diverse attività di Ciné, fatta eccezione per le convention e le presentazioni di listino. “Questo per intercettare anche quella grossa fetta di professionisti che non partecipa alle Giornate per questioni economiche, o per i quali poter venire accompagnati sarebbe un importante incentivo”,  specifica Truocchio.

Le due principali novità di Ciné rappresentano bene il doppio binario in cui la manifestazione intende inserirsi: da una parte il potenziamento della professionalità, con un programma più rigoroso, ordinato e accessibile. Dall’altro, una maggiore riconoscibilità dell’evento anche presso il grande pubblico: “vogliamo far sì che quest’appuntamento dell’industria diventi  volano di una promozione più generale del cinema, rendendolo il più possibile riconoscibile e noto a tutti; creare qualcosa che abbia anche un aspetto festivaliero esterno, così come accade per   tutte le grandi manifestazioni dove si fa anche mercato.”Per far questo, conclude Truocchio, “lavoreremo molto nella costruzione di eventi collaterali e in una comunicazione che posizioni Ciné come evento rilevante dell’estate. Una bella sfida, considerato che siamo sulla riviera romagnola, nell’anno dei mondiali, ma siamo molto fiduciosi, anche perché per il secondo anno consecutivo abbiamo un traino mediatico importante, quello della Notte Rosa, che si svolgerà subito dopo le giornate, e di cui saremo dunque una vivace vigilia.”

 

 

Nella sezione: Rivista