DA CANNES A BRUXELLES


Il 1° Luglio inizia il semestre italiano di presidenza dell’Unione Europea. Pubblichiamo un intervento in cui Bruno Zambardino, in esclusiva per Cinema & Video International, anticipa le iniziative che il governo italiano si propone di intraprendere in materia di audiovisivo. Nell’orientare gli argomenti che saranno oggetto di confronto tra i paesi membri , l’agenda della Direzione Generale Cinema del MiBACT dovrà tener conto della comunicazione della Comunità Europea denominata “European Film in the Digital Era Bridging Cultural and Competitiveness”, il cui senso è riuscire a valorizzare la diversità culturale del cinema europeo all’interno di un mercato che cambia. Il nodo maggiore che finora i meccanismi di sostegno attivati dall’UE (MEDIA e Eurimages) non sono riusciti a sciogliere, è la scarsa circolazione del prodotto europeo nei paesi dell’Unione che non siano quello di provenienza. L’intervento in oggetto si sofferma su questo aspetto (non soltanto: anticipa le altre principali questioni sul tappeto, dalla “digitalizzazione” del mercato, alle “finestre” nello sfruttamento dei film...