CARTOON ITALIA/20 anni a sostegno dell’animazione

Cartoon Italia, l’Associazione Nazionale dei Produttori di Animazione, festeggia quest’anno i vent’anni di attività portando il suo contributo, in particolare in questi ultimi, sui tavoli istituzionali per la nuova Legge del Cinema e dell’Audiovisivo varata dal Mibact (Ministero per i Beni e le Attività Culturali) nel 2017.

L’associazione, che riunisce una ventina di aziende, si è prodigata per richiamare l’attenzione delle istituzioni verso un settore che valorizza la creatività Made in Italy e la esporta in tutto il mondo in forza di un modello produttivo e commerciale basato sulle partnership internazionali e sulla trasversalità dei prodotti.

La nuova legge prevede, tra gli altri punti, un tax credit potenziato e portato fino al 30% anche per le imprese di produzione di audiovisivo, contributi automatici concessi sulla base di criteri oggettivi, obblighi di investimento da parte di tutti i canali dedicati alla programmazione per ragazzi.

È in forza di questa legge che l’industria nazionale dell’animazione potrà mantenere una maggiore quota di diritti sulle produzioni, rafforzare il proprio valore patrimoniale e velocizzare il ritorno sugli investimenti.

Se fino a ieri i produttori italiani potevano contare quasi esclusivamente sulla Rai, oggi il comparto dispone finalmente di strumenti che gli consentiranno di diventare sempre più competitivo a livello internazionale.

Cartoon Italia è socia dell’Anica (Associazione Nazionale Industrie Cinematografiche Audiovisive Mul- timediali) di cui rappresenta la sezione Animazione.
È membro fondatore di Animation Europe, che ha lo scopo di definire i piani di sviluppo del settore in sede comunitaria. Celebrerà i suoi 20 anni nel corso del prossimo MIA di Roma, dove il 19 ottobre incontrerà le Film Commission italiane per delineare le strategie di sviluppo territoriale del settore in Italia.
In programma la case history del Pôle Image Magelis di Angoulême, uno dei maggiori enti di promozione territoriale della filiera dell’immagine in Europa, con il direttore generale Frédéric Cros.

Nella sezione: Rivista