CARTOON FORUM/5 progetti italiani a Tolosa

Cartoon Forum, la manifestazione organizzata da Cartoon di Bruxelles e promossa dal Programma Media che riunisce il gotha dell’animazione europea alla ricerca di nuovi cartoni per la tv e per i nuovi media, festeggia, dal 23 al 26 settembre prossimi a Tolosa, Francia, la 25a edizione.
Quest’anno la fortunata formula è stata leggermente ritoccata per permettere la presentazione di un numero maggiore di progetti che passano a 80 tondi tondi. Così, anziché gli abituali 40 minuti di tempo per ogni pitch, i produttori avranno da quest’anno solo mezz’ora per presentare le loro nuove proposte di fronte a circa 850 professionisti del settore, inclusi 250 buyers.

Cinque sono i progetti italiani, fra questi “Gaia”, progetto sostenuto da Rai Fiction. Rivolto ad un pubblico più adulto (ragazzi di 12/15 anni) rispetto alle altre produzioni animate Rai, “Gaia” è un progetto di serie da 26 episodi di 26 minuti realizzato con la tecnica del rotoscopio cui si aggiunge la computer grafica in 2 e 3D, girato in blue screen negli studi Cptv di Napoli. Ideata dalla società Tilapia di Napoli, la storia è ambientata in un mondo a due dimensioni temporali in cui si muove la protagonista, una solitaria e artistica teenager dal nome del titolo.
Dopo “Bum Bum”, presentato al Forum lo scorso anno e attualmente in produzione, ambientato nella Seconda Guerra Mondiale, la Graphilm di Roma mette in scena con “Nefertina sul Nilo” la storia degli antichi Egizi, con la regia di Maurizio Forestieri. Nei 52 episodi da 11 minuti seguiremo le avventure della giovane protagonista Nefertina, di un suo amico e del gatto Micerina. Tratta dai libri “All’ombra delle piramidi” (edizioni Lapis), la serie si rivolge al target upper pre-school (4-6 anni). Nasce da una app ideata da Làstrego & Testa “Identikat – Mirò il gatto”, progetto di serie da 26 episodi di 7 minuti realizzato con la tecnica del cut-out digitale, “marchio di fabbrica” dell’art-house torinese. Protagonista è Mirò, un gatto blu che vive in un mondo bianco, dove hanno luogo le avventure di meravigliosi personaggi di stoffa, nastri e bottoni.
Presentato dallo Studio Campedelli e Movimenti Production, “Ops – Orrendi per sempre!” è un progetto di serie da 52 episodi da 11 minuti per bambini dai 6 ai 9 anni che segue le avventure di uno strampalato gruppo di amici. Umorismo nero, nonsense, slapstick comedy gli ingredienti di questo adattamento animato di una nuova serie di libri pubblicata dalla Giunti Editore, di nuovo partner di Campedelli dopo l’atteso “Topo Tip”, in programmazione su Rai Yoyo in autunno. Infine, in “Cooking Time!” (26 x 26’) della giovane Lynx Multimedia Factory e Musicartoon, il gruppo è invece formato da otto ragazze, brillanti e talentuose chef, che prendono parte a una gara gastronomica internazionale con lo scopo di riaprire il ristorante di famiglia. Una storia dedicata ai bambini di 9-11 anni e alle famiglie, che parla di emozioni, crescita, multi etnicità e cucina italiana.

 

I CANDIDATI AL CARTOON D’OR
“La petite casserole d’Anatole” di Eric Montchaud, Francia, “Boles” di Spela Cadez per la Slovenia e la Germania, “Mademoiselle Kiki et les Montparnos” di Amelie Harrault, Francia, “Mr Hublot” di Laurent Witz & Alexandre Espigares, Lussemburgo/Francia, e “La bûche de Noël” di Stéphane Aubier & Vincent Patar, Belgio/Francia, sono i cinque titoli candidati al Cartoon d’Or 2014, il premio per il miglior cortometraggio europeo che verrà assegnato a Tolosa durante il 25° Cartoon Forum. La giuria, composta dal produttore Eric Goossens (Belgio) e dai registi Tony Loeser (Germania) e Benjamin Renner (Francia) li ha selezionati su 29 film vincitori di almeno un premio ottenuto nei festival partner.

 

Nella sezione: Rivista