CAMPANIA/ Un Fondo di 4 milioni

Dopo sette anni la Regione Campania torna a stanziare contributi per la produzione cinematografica e audiovisiva, destinando un fondo di 4 milioni ( fondi europei, nell’ambito dei Poc 2014/2020) per il triennio 2016/2018, al sostegno di progetti cinematografici, televisivi e web. Il bando è stato pubblicato lo scorso 2 febbraio sul Bollettino Ufficiale della Regione Campania.

L’Avviso Pubblico  – Contributi a sostegno di produzioni cinematografiche e audiovisive in Campania e gli allegati utili alla presentazione della domanda sono scaricabili dal Bollettino Ufficiale della Regione Campania (Burc del 02/02/2017) e dal sito della della Film Commission Regione Campania nella sezione “Bandi e News” . I contributi sono calcolati in percentuale sui costi ammissibili sostenuti nel territorio regionale della Campania a partire dalla data di presentazione della domanda. . Le risorse del fondo sono ripartite in tre diverse categorie:

Film (lungometraggi e fiction TV) € 3.000.000

Doc (documentario e docu-fiction) € 700.000

Short & Web (cortometraggi, serie web) € 300.000

I criteri privilegiano il sostegno ai giovani talenti. Infatti, l’importo massimo concedibile è calcolato in percentuale sul totale dei costi ammissibili sostenuti in Regione Campania, in relazione al punteggio ottenuto dal progetto in fase di valutazione, con incrementi percentuali per le opere di giovani autori (under 35) e per i progetti a basso budget. In ogni caso il contributo massimo erogabile non può superare i seguenti i importi massimi: 200.000 euro per i film, 80.000 per I documentary e 30.000 per short & web . Possono candidare progetti le imprese dell’Unione Europea che alla data di presentazione dell’istanza esercitino l’attività di produzione di opere cinematografiche e/o audiovisive e le associazioni culturali che tra gli scopi principali riportati nello statuto, presentino la realizzazione di prodotti audiovisivi, e che abbiano realizzato e diffuso una produzione audiovisiva nel circuito dei principali festival nazionali e internazionali, nelle sale cinematografiche, tv generalista, la Pay TV, l’home video, il web o altre piattaforme nazionali e internazionali. Fra i principali requisiti di ammissibilità c’è una copertura finanziaria minima del 60% del costo a copia campione per la categoria film, del 40% per la categoria Doc e del 20% per la categoria Short/Web. Per la categoria Film è inoltre richiesto che il progetto sia oggetto di un contratto di distribuzione o un deal memo.

“Dopo il grande salto di qualità segnato con l’approvazione della Legge Cinema Campania lo scorso mese di ottobre” commenta Maurizio Gemma ( nella foto), direttore di Film Commission Regione Campania “anche con il nuovo fondo la Campania si mette al passo con le politiche di sostegno al settore audiovisivo già da tempo sperimentate con successo in molte regioni europee ed italiane. Il bando copre un ampio raggio di produzioni, dando una risposta all’industria, ma anche ai progetti autoriali e alla creatività giovanile. Ci attendiamo un’ampia partecipazione e progetti di qualità che premieranno la rinnovata competitività della Campania come meta di produzioni nazionali ed internazionali e la vitalità del nostro comparto regionale che negli ultimi anni ha dato prova di una robusta capacità di iniziativa anche in assenza delle politiche di incentivazione cui la legge regionale ed il fondo finalmente pongono una fine.”

 

Nella sezione: Luoghi&Locations