BOLOGNA/Sfilano i Festivals

Gli operatori dei principali eventi culturali italiani che ruotano intorno a Cinema, Musica, Arte, Teatro, Scienza e Letteratura si riuniranno a congresso dal 3 al 7 novembre a Bologna per la terza edizione del Festival of Festivals.
Al centro della riflessione, la delicatissima situazione dei finanziamenti pubblici, affiancata dall’appello Emergenza Festival! (che si “˜moltiplicherà ‘ in tutta Italia, ospitato dalle Libreria Feltrinelli), volto a concretizzare la proposta di una maggiore deducibilità  fiscale per chi investe in cultura e allo stesso tempo una defiscalizzazione per chi la cultura la fa.
Ciascuna giornata del congresso sarà  dedicata agli incontri con interlocutori istituzionali, come Fondazioni bancarie, le aziende partner degli eventi, le Regioni (dove gli assessorati alla cultura e al turismo delle regioni italiane raccontano il loro ruolo nel supporto agli eventi culturali e quello dei festival come occasione di promozione e marketing territoriale).
Si susseguiranno 12 panel di approfondimento, 65 workshop e più di70 festival showcase Festival of Festivals proporrà  inoltre 4 importanti case histories dedicate a grandi eventi internazionalmente riconosciuti per l’eccellenza nella loro area tematica.
A rappresentare il Cinema, il Courmayeur Noir in Festival (la conferenza è affidata a Giorgio Gosetti), il Future Film Festival, Gender Bender, Biografia Film Festival e Basilicata Cinema. Festival of Festivals è promosso dall’Associazione Fanatic About Festivals, si svolge con la main sponsorship di Fiat Group e con il patrocinio e il supporto dell’Assessorato alla Cultura della Regione Emilia-Romagna, della Provincia di Bologna, del Comune di Bologna, dell’Alma Mater Studiorum Università  di Bologna, con la partnership di ATC Bologna, UNINDUSTRIA BOLOGNA, SUB-Ti, IGP Decaux, D-Sign.it, Exelab code e design, La Feltrinelli, I Portici Hotel, SER DATA “” Solution Expert, TVM, Aeroporto G. Marconi, Press Office 2.0 e Alphabetcity.

Nella sezione: Libro e schermo