BETA/Tutti pazzi per i Borgia

Record d’ascolti per “I Borgia”: la serie tv creata da Tom Fontana, che svela gli intrighi e la corruzione della potente famiglia in epoca rinascimentale, si è rivelata la serie più seguita sull’italiana Sky Cinema, raddoppiando il numero degli spettatori dalla prima alla sesta puntata; mentre in Francia il primo episodio, trasmesso da Canal Plus, ha totalizzato la cifra di 1,7 milioni.
A Italia e Francia seguono le anteprime di Germania (ZDF), Spagna, USA, Israle, America Latina, Giappone e Russia.
La tedesca Beta Film, responsabile delle vendite internazionali, ha già  venduto la serie a più di 40 paesi.


“La seconda stagione,- afferma Ferdinand Dohna, responsabile delle produzioni e coproduzioni – ruoterà  intorno alle lotte della famiglia Borgia per il dominio su tutta l’Italia, e con ogni probabilità  le locations saranno Milano, Firenze e Napoli.”


Fra i futuri progetti del gruppo tedesco, il “Munich 72”, diretto da Dror Zahavi e prodotto da teamWorx Television & Film GmbH/ ZDF.
Il tv movie racconta il rapimento e il massacro degli 11 atleti isaraeliani durante le Olimpiadi di Monaco.
Le riprese si sono appena concluse, mentre sono in corso in Francia quelle di “Merlin”, serie tv in due puntate prodotta da GMT Productions per la regia di Stéphane Kappes: uno sguardo divertito sulla leggenda di Re Artù in stile “Harry Potter”.
Altro progetto importante che probabilmente coinvolgerà  l’Italia e ha suscitato grande interesse in molti paesi europei e negli USA è una fiction su Grace Kelly, due puntate che raccontano rispettivamente la nascita dell’attrice e della principessa.
Sarà  prossimamente trasmessa su Rai Uno un’altra coproduzione fra Beta e Lux Vide: “Cinderella”, rivisitazione in due puntate della famosa favola, ambientata negli anni Cinquanta a Roma, durante il periodo della Dolce Vita.

Nella sezione: Rivista