L’Intelligenza del Territorio


Perché l’impresa dovrebbe investire nel cinema? Questa è la domanda con cui l’industriale emiliano Daniele Vacchi ha aperto il suo intervento al convegno promosso dalla Regione Emilia Romagna e organizzato da Digicittà nello scorso gennaio a Bologna.Il tema era, appunto, il film come investimento; l’obiettivo era annunciare la costituzione di un Fondo di sostegno regionale all’audiovisivo. Il vantaggio fiscale, ha detto l’industriale, è un incentivo eccellente, ma non è la vera motivazione. La meccanica produce il 70% della ricchezza in Emilia Romagna. e riesce ad arrivare a questi risultati – ha argomentato - impiegando meno del 6% della forza lavoro della regione. Siamo maghi, si è chiesto? E’ evidente – ha concluso Vacchi, forte della credibilità del suo Gruppo, leader nel mondo nella meccanica di precisione – che per riuscire a dare risposte così complesse e raffinate, il contributo non può venire soltanto dal sistema industriale, ma deve venire da un sistema culturale complessivo. Questo sistema, che stimola lo sviluppo, viene alimentato investendo in attività che generano quella che l’industriale ha definito “intelligenza territoriale”: qui sta, secondo Vacchi, il vero motivo per cui un industriale metalmeccanico avrebbe interesse a investire in un film...