ANNECY/Lunga vita ai Lunghi

Cinema&Video_CANNES2016Se aprile ha segnato per l’animazione Rai l’inizio di un cambiamento che porterà sotto la stessa direzione sia le reti che la produzione di serie, negli Usa “il più crudele dei mesi” si è concluso con un accordo che cambia gli assetti di due colossi dell’entertainment.
Stiamo parlando dell’acquisto da parte di Comcast/Universal di DreamWorks Animation, dove arriva Chris Meledandri che continuerà a presiedere anche quella Illumination Entertainment che con “Cattivissimo me” si è imposta come nuovo big dell’animazione.
Riprovandoci ora, e ce ne sono tutti i presupposti, con “Pets – Vita da animali”. In sala il 6 ottobre, presentato dal regista Chris Renaud in anteprima mondiale, il film è stato acclamato dal pubblico di Annecy che lo sente europeo, essendo realizzato a Parigi da Illumination Mac Guff che ha nella pipeline altri quattro film.
E la celebrazione ad Annecy dei 40 anni di carriera di Jeffrey Katzenberg, con tanto di accredito a vita al festival, ha suonato come un rispettoso saluto a colui che è stato “il primo a vincere l’Oscar per il miglior film d’animazione” con “Shrek”, come ha ricordato in un messaggio Steven Spielberg. Katzenberg, che diviene chairman di DreamWorks New Media e consulente di NBC Universal, ha presentato con Guillermo Del Toro le prime immagini di “Trollhunters”, serie originale di qualità cinematografica per Netflix.
Ambizione della Comcast sfidare ad armi pari la Disney/Pixar, ma solo dopo “Boss Baby”, di cui pure ad Annecy si è visto il footage, e altri quattro film nella pipeline di Glendale fino al 2018, si apprezzeranno i veri cambiamenti. Intanto, il 4 novembre uscirà “Trolls”, il primo musical DreamWorks che si annuncia come un grande hit.

Al festival conclusosi lo scorso 18 giugno Disney ha portato in anteprima mondiale il footage di “Oceania” che in Italia sarà il film di Natale.
A firmare il film “polinesiano” Ron Clements e John Musker, il duo che ha contribuito alla magia Disney con titoli come “La sirenetta” e “Aladdin”.
La coppia di registi è arrivata ad Annecy insieme al giovane Leo Matsuda, autore del geniale corto “Inner Workings” che precederà il 56° classico Disney.
Côté Pixar Andrew Stanton è approdato con “Alla ricerca di Dory”, subito campione di incassi in Usa, nelle sale italiane il 14 settembre.
Mentre “Ice Age – In rotta di collisione” di Michael Thurmeier, quinto capitolo della saga dei Blue Sky Studios e 20th Century Fox iniziata nel 2002, sembra segnare un po’ il passo nei circa 20 minuti di footage mostrati in anteprima. Sempre all’inseguimento della mitica ghianda, Scrat verrà catapultato nello spazio, ovvero nei cinema, il 25 agosto.

In una edizione dedicata per la prima volta alla produzione francese e segnata dalla visita del presidente della Repubblica François Hollande tra gli stand del Mifa, la Francia ha fatto l’en plein conquistando il Cristal del cortometraggio (“Une tête disparaît” di Frank Dion) quello del lungo e il premio del pubblico, andati meritatamente a “Ma vie de courgette” dello svizzero Claude Barras già nella Quinzaine di Cannes, nelle sale francesi il 17 ottobre, distribuito in Italia da Teodora Film.

Nella sezione: Rivista