ANIMAZIONE/30 anni di Cartoon Forum

Cartoon Forum, la piattaforma di coproduzione per serie di animazione europee organizzata dall’associazione Cartoon di Bruxelles, festeggia 30 anni.
Fondato nel 1990 per dare impulso alla coproduzione e alla distribuzione dell’animazione europea per la tv, Cartoon Forum ha creato in questi anni una rete di cooperazione transfrontaliera tra produttori e emittenti, dimostrando che all’interno della UE si trova un’ampia offerta di qualità. Una considerazione quest’ultima – supportata dai dati delle esportazioni, i migliori nel settore audiovisivo europeo – che oggi sembra scontata ma che non lo era trenta o venti anni fa.
Anche se non sempre: vedi la resistenza delle altre tv a commissionare serie in Italia – dove solo la Rai investe nella produzione mentre gli investimenti delle altre emittenti sono del tutto marginali – e la conseguente necessità di una specifica previsione di quote anche per gli operatori di piattaforme SVOD/VOD, il cui apporto al settore nel nostro paese è praticamente nullo. Comunque, di pari passo Cartoon Forum è cresciuto continuamente in qualità e dimensioni e ora è da tempo uno degli eventi più famosi nel mondo dell’animazione, da otto anni basato a Tolosa dove, dal 16 al 19 settembre prossimi, si terrà la 30a edizione.
Circa mille i professionisti attesi, 87 i progetti originali selezionati da 24 paesi europei dei quali solo due titoli italiani.

Si tratta di “#In the Middle”, progetto di serie di 52 episodi di 11 minuti della Graphilm di Maurizio Forestieri, rivolto ai bambini di 6-10 anni in 2D, e “Ollmill City Football Games”, 26 episodi di 22 minuti per teenagers, pure in computer 2D, coproduzione Italia-Lussemburgo di Aliante di Enzo d’Alò con Rai RagazziPaul Thiltges Distrbutions.

Chissà se ora che già la terza edizione degli European Animation Awards è stata cancellata per mancanza di sponsor, Cartoon Forum tornerà ad ospitare il Cartoon d’Or, l’unico premio paneuropeo per il miglior cortometraggio, sostenuto da Creative Europe Media dal 1991, soppresso proprio in favore degli EAA dai quali il programma europeo si è tirato fuori.

Nella sezione: Rivista