ANAC/Il punto di vista degli autori

Francesco Ranieri Martinotti, ha sviluppato, con Cinema & Video International, il punto di vista degli autori a margine dell’incontro “Sale, cinema italiano, mercato”, tenutosi il 2 dicembre a Sorrento:
“Gli autori– premette Martinotti – hanno molto apprezzato l’invito degli esercenti a partecipare al convegno perche’ c’e’ una tendenza ad escluderli dai tavoli decisionali come accade per quello Mibact, Mise, Anica e televisioni che sta portando avanti provvedimenti di riforma non condivisi con le altre categorie, anche gli esercenti ne sono esclusi”.
Il presidente dell’Associazione degli autori commenta inoltre:
“‎L’Anac prende atto del cambio di rotta dell’Anica nei confronti del ddl Di Giorgi (cosi’ traspare dall’intervento di Tozzi, seppur critico bei confronti della costituzione del CNC) e se ne rallegra visto che gli autori dell’Anac sono stati i primi a comprenderne l’importanza”; e puntualizza: “per gli autori non si puo’ usare soltanto la parola prodotto: prodotto sta al cinema commerciale come opera al cinema d’autore. Il ddl Di Giorgi mira a sostenere entrambe le anime del cinema, industriale e artigianale, prevedendo sostegni automatici per il primo e sostegni selettivi‎ per il secondo”.

Nella sezione: News