ALTO ADIGE/IDM finanzia altri 8 progetti

Sono 8 i nuovi progetti ufficializzati che riceveranno il finanziamento della IDM Film Fund&Commission dell’Alto Adige per la terza call del 2016, per un totale di 945.000 euro.
Fra questi, la serie televisiva poliziesca Back in time  sviluppata proprio all’interno dello Script Lab di IDM, la tedesca Real Film sta lavorando alla pre-produzione e riceve un finanziamento di 50.000,00 Euro dalla Film Commission altoatesina: all’ulteriore sviluppo della sceneggiatura sta lavorando la sceneggiatrice tedesca Juliana Lima Dehne.
Arrivano dall’Alto Adige  due dei tre documentari finanziati: Das Feld in der Wohlfühllandschaft (titolo provvisorio) dell’altoatesino Karl Prossliner, prodotto dalla  meranese K. Filmproduktion con  un finanziamento di 50.000,00 Euro (le riprese verranno effettuate a Naturno, nella bassa Val Venosta), e Ladinia – Storia di un successo (titolo provvisorio) della regista altoatesina Jutta Kusstatscher narra invece lo sviluppo del turismo, in particolare quello sciistico, nelle valli ladine dell’Alto Adige: Val Gardena, Val Badia e Val di Fassa. Il film è prodotto dalla Greif Produktion di Bolzano e verrà girato quasi interamente in Val Gardena e in Val Badia. IDM Film Commission ne ha sostenuto la produzione con un finanziamento di 15.000,00 Euro.
Anche un terzo progetto di documentario riceve un sostegno alla produzione: The Real Thing (titolo provvisorio) di Benoit Felici, sostenuto con 40.000,00 Euro e prodotto dalla società parigina Artline Films.

Tra le produzioni italiane, alla romana Kino Produzioni vanno 200.000,00 Euro per la produzione di Coureur (titolo provvisorio) del regista belga Kennet Mercken, al lavoro per il suo primo lungometraggio ambientato nel mondo del ciclismo professionistico, che sarà realizzato in co-produzione con la belga CZAR TV bvba e l’olandese CANVAS, e girato in parte in Alto Adige tra Solda e Laces.
Sarà in lingua italiana il progetto della svizzera Hugofilm Productions che riceve da IDM un sostegno di 70.000,00 Euro per Finding Camille (titolo provvisorio) di Bindu de Stoppani. Questa tragicommedia on the road seguirà le vicenda di una figlia che accompagna in Bosnia il padre malato di Alzheimer alla ricerca delle proprie memorie.  La parte altoatesina delle riprese si svolgerà tra Bolzano, Merano, Oltradige, Passo Pennes e la Val Venosta.

Tra le produzioni tedesche che ricevono un sostegno da IDM in questo ultimo call annuale c’è poi  la Roxy Film che torna in Alto Adige per realizzare il sequel della saga family Burg Schreckenstein. Burg Schreckenstein 2 und der chinesische Drache (titolo provvisorio). Diretto da Ralf Huettner e scritto da Christian Limmer,  sarà girato tra il Castello di Tures, Castel Roncolo, Castel Mareccio, Castel San Zeno e il Lago di Braies., con un sostegno alla produzione di 500.000,00 Euro.
Riceve, infine, 20.000,00 Euro per la produzione la Ostlicht Filmproduktion per Die Hütte (titolo provvisorio) di Philipp Hirsch che realizzerà in co-produzione con la berlinese Lightburst Pictures. Le location altoatesine sono quelle della Val Senales.

Nella sezione: Luoghi&Locations