AFM-LOCATION EXPO/ I commenti delle Film Commission

E’ Apulia Film Commission l’unica film commission italiana presente al Location Expo dell’American Film Market. Ed e’ stata anche molto richiesta dagli operatori del mercato. “Probabilmente anche grazie alla nostra home page, che rimanda a Wonder Woman,  girato in Puglia l’estate scorsa”. Rivela Cristina Piscitelli, responsabile progetti della film commission “Siamo felici di vedere che siamo piuttosto conosciuti, e che le persone ci cercano adesso. L’AFM, pero’, e’ un mercato molto piu’ incentrato sul lato della vendita, dei buyers e dei sellers, piuttosto che su quello della produzione, per cui le film commission non sono cosi’ centrali. Per questo credo che sarebbe utile che fossero piu’ visibili, o che ci fosse un evento di lancio del Location Expo all’interno dell’AFM stesso. Stiamo valutando la possibilita’ di prendere uno stand l’anno prossimo, ma avremmo bisogno di maggiore visibilita’ appunto.”
Dello stesso avviso Samuel Castro, responsabile di Madrid Film Commission: “mi piacerebbe che le film commission fossero distribuite meglio in tutto il Lowes, che fossero ad esempio anche al quarto piano, vicino alla Lobby, dove c’e’ piu’ traffico, o che ci fossero piu’ informazioni per i produttori sulla nostra presenza. Sono tornato all’AFM dopo 5 anni, il mercato e’ interessante, ma l’ho trovato meno frequentato rispetto a quanto mi ricordavo. ”
E’ la prima volta invece per  Moscow Film Commission, che ha aperto i battenti lo scorso agosto: “Siamo qui per farci conoscere, e abbiamo riscontrato un certo interesse fra gli operatori. A Mosca sono stati girati film importanti quali  “Mission Impossible” e vorremmo avere piu’ produzioni, anche perche’adesso con il tasso di cambio, girare da noi e’ due volte piu’ conveniente che in Ungheria, ad esempio, e pensare che molte volte Budapest e’ stata usata come Mosca!” rivela Leila Salieva di Moscow Film Commission.
“Certo, i professionisti non sono qui per noi, ma noi volevamo essere presenti, e in effetti stiamo avendo incontri interessanti con i produttori americani, – dichiara Teija Raninen, di West Finland Film Commission e responsabile di Film in Finland, che riunisce le  6 film commission finlandesi. – Siamo qui anche per presentare il nostro nuovo sistema di incentivi fiscali, Fast&Simple, che dopo molti sforzi abbiamo messo in piedi all’inizio del 2017 e che prevede il rimborso del 25% delle spese sostenute in Finlandia. Il budget e’ di 10 milioni di euro, che sono confermati per  il 2018 e che poi tenteremo di aumentare.” Anche perche’, aggiunge Kristiina Werner di Lapland Film Commisssion, abbiamo motivo di credere che l’aumento di produzioni che c’e’ stato nell’ultimo anno sia dovuto proprio a questi nuovi incentivi, al momento abbiamo 6 lungometraggi di co-produzione internazionale e sei serie che stanno girando, solo nella nostra regione.”
Piuttosto recenti (del 2016) gli incentivi fiscali della Georgia, che sta investendo molto nel promuovere le proprie locations presso i produttori internazionali: “l’AFM e’ importante per noi perche’ ci da accesso ai produttori piu’ indipendenti o alle cosidette mini-major, mentre l’AFCI Location Show di aprile e’ piu’ adatto per intercettare le majors.” afferma David Vashadze, responsabile di  Film in Georgia.
Anche Malta Film Commission frequenta da anni l’American Film Market che il film commissioner Engelbert Grech definisce “una piattaforma molto utile per incontrare i produttori americani e internazionali.”

 

Nella sezione: News