AFC/A Venezia l’accordo con Film London e le novità dei Fondi

E’ stato rinnovato oggi, 1 settembre alla Mostra del Cinema di Venezia, il secondo protocollo d’intesa fra Apulia Film Commission e Film London, un accordo di collaborazione nato dopo 10 anni di collaborazione e che punta a valorizzare il lavoro di Puglia e Inghilterra e a creare connessioni.
Innanzi tutto con lo scambio di progetti fra il Production Finance Market, e con l’Apulia Film Forum, la cui decima edizione si terrà a Brindisi dal 10 al 12 ottobre; con il Coproduction Talent Lab che si terrà in Puglia nel 2020, un percorso volto a creare sinergie e potenziali coproduzioni; e poi con la Conferenza Internazionale di Cineturismo, a Londra il prossimo 29 novembre e di cui AFC sarà uno degli sponsor più significativi.

“Trovo molto stimolante avere così tanti eventi e strumenti per estendere la nostra collaborazione, soprattutto in questa congiuntura politica così complessa, e sottolineare così la nostra collaborazione con partner europei” ha dichiarato Adrian Wootton, Chief Executive Officer di Film London.

“La collaborazione con Film London è per noi un vanto e segna la nostra politica che intende uscire dai confini della Puglia verso un futuro di internazionalizzazione”, ha detto Loredana Capone, assessore all’industria turistica e culturale, gestione e valorizzazione dei beni culturali della Regione Puglia.

“Imparare da film London è una grande opportunità: essendo una realtà internazionale che ha consolidato pratiche innovative grazie a cui possiamo acquisire competenze nel nostro percorso di internazionalizzazione e nel campo del cineturismo, in cui Film London è protagonista da diversi anni. “ Le ha fatto eco la Presidente di AFC, Simonetta Dellomonaco.

Sono state annunciate anche le novità dell’Apulia Film Fund: è in corso una reingegnerizzazione delle procedure di accesso, ed è stato confermato che la dotazione della prossima programmazione (20121-2028) sarà almeno pari a quella del settennato precedente: a far da ‘ponte’ fra le due, un fondo di 5 milioni di euro.

Sempre oggi, a Venezia, sono stati presentati  i 10 progetti selezionati dal bando Social Film Fund con il Sud, nato dal comune interesse da FONDAZIONE CON IL SUD e Apulia Film Commission, e che promuove l’incontro fra imprese cinematografiche e enti del Terzo Settore di Basilicata, Campania e Puglia (sono state 150 le  imprese di produzione cinematografica e oltre 200 le società del terzo settore coinvolte)

4 cortometraggi e 6 documentari, per la cui promozione e distribuzione sono stati messi a disposizione dalla due fondazioni 400 mila euro.

“Questo progetto ci ha permesso anche di fare squadra fra i diversi sistemi produttivi delle regioni del Sud che assieme davvero possono dire qualcosa” ha dichiarato Antonio Parente, direttore generale di AFC

“La qualità dei progetti è molto alta, la giuria è stata presieduta da Gennaro Nunziante, e non è stato facile selezionare i 10 film fra le 100 richieste ricevute. Siamo molto soddisfatti e intenzionati a proseguire con questo progetto” ha spiegato Simonetta Dellomonaco, presidente di AFC. 

Presenti all’evento, Loredana Capone, assessore all’industria turistica e culturale, gestione e valorizzazione dei beni culturali della Regione Puglia, Carlo Borgomeo e Marco Imperiale, presidente e direttore generale della Fondazione con il Sud. 

I documentari sono: “La luce dentro” di Luciano Toriello, “Coltivatori di cambiamento” di Tommaso Faggiano, “Madre nostra” di Lorenzo Scaraggi, “Ponticelli, terra buona” di Oliviero e Alessandro Rossetto, “Il sistema sanità” di Mario Pistolese e Andrea De Rosa, “Aspettando la cuccagna” di Simone Salvemini. 
I cortometraggi: “compagni di viaggio” di Sara De Martino e Aron Ariotti, “Il Guasto” di Paola Crescenzo e “La ricreazione” di Nour Gharbi“ e Santa Perseguitata” di Alessandro Piva.

Nella sezione: Luoghi&Locations